Pubblicità

Pubblicato il decreto di attivazione del sesto ciclo di specializzazione: 22 mila + 13 mila nuovi docenti per l’inclusione e il sostegno scolastico degli studenti con disabilità

Pubblicità

Con il DM n. 755 del 6 giungo 2021 il MI ha autorizzato gli atenei ad attivare i percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella scuola dell’infanzia, nella scuola primaria, nella scuola secondaria di I grado e nella scuola secondaria di II grado, nei limiti dei posti fissati e per le sedi autorizzate di cui all’allegata tabella A.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE
Le modalità di espletamento delle prove di accesso predisposte dagli atenei con propri Bandi e costituite da un test preselettivo, una o più prove scritte ovvero pratiche e da una prova orale, nonché gli aspetti organizzativi e didattici del corso di specializzazione per le attività di sostegno, sono disciplinati ai sensi del DM n. 92 dell’8 febbraio 2019 e del DM n. 90 del 7 agosto 2020, all’interno dei quali sono definiti i criteri di accesso e la possibilità di iscrizione in soprannumero per gli aspiranti docenti i sostegno che abbiano superato le prove negli anni scorsi.

DATE DELLE PROVE
Le date di svolgimento dei test preselettivi sono fissate per tutti gli indirizzi della specializzazione per il sostegno per i giorni 20, 23, 24 e 30 settembre 2021 nelle modalità di seguito indicate:
–          20 settembre 2021 (mattina) prove scuola dell’infanzia;
–          23 settembre 2021 (mattina) prove scuola primaria;
–          24 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria I grado;
–          30 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria II grado.
I corsi di cui al presente ciclo dovranno concludersi, in ragione delle tempistiche previste per gli adempimenti procedurali, entro il mese di luglio 2022.

CANDIDATI AMMESSI
Esclusivamente per questo ciclo i candidati che abbiano superato la prova preselettiva del V ciclo, ma che a causa di sottoposizione a misure sanitarie di prevenzione da COVID-19 (isolamento e/o quarantena, secondo quanto disposto dalla normativa di riferimento), non abbiano potuto sostenere le ulteriori prove, sono ammessi direttamente alla prova scritta.

I POSTI DISPONIBILI
I posti autorizzati per il VI ciclo nelle diverse università italiane sono 22 mila. Ad essi si aggiungono i cosiddetti “idonei” del V ciclo, cioè gli aspiranti docenti di sostegno che hanno superato tutte le prove nel V ciclo ma che non si sono collocati in posizione utile per l’iscrizione. Si stima siano circa 13 mila, per un totale, quindi, di almeno 35 mila nuovi docenti che saranno ammessi ai percorsi di specializzazione per il sostegno didattico ad alunni con disabilità. E’ un numero importante e significativo, che ci porta ad avere un cauto ottimismo sulla volontà politica di assicurare sempre più docenti specializzati nella scuola italiana.

Chi fosse interessato a partecipare al percorso di selezione dovrà monitorare l’uscita dei rispettivi bandi nelle università di interesse e poi presentare domanda e partecipare alle prove di selezione. Verosimilmente, converrà nei mesi estivi studiare e prepararsi in vista di tali prove.

In disabili.com

Diventare insegnanti di sostegno

Pochi docenti specializzati nel sostegno e poche assunzioni

Scuola: formazione obbligatoria per docenti non specializzati se in classe ci sono alunni disabili

Tina Naccarato

 

Notizia