Bufera sul ministro della Sanità tedesco, Jens Spahn, in seguito alle rivelazioni dello Spiegel per le quali il dicastero da lui guidato nel 2020 aveva approvato un piano che prevedeva la distribuzione di mascherine anti-Covid difettose a senzatetto, portatori di handicap oppure persone destinatarie di sussidi sociali.

“Questi procedimenti del ministero alla Sanità sono spaventosi e rappresentano nient’altro che disprezzo verso gli esseri umani”, ha attaccato il segretario generale della Spd, Lars Klingbeil, secondo il quale Spahn “deve dare chiarimenti nel più breve tempo possibile”.

A detta dell’esponente socialdemocratico, “è stato superato il limite”. E’ d’accordo Janine Wissler, leader della Linke, il partito della sinistra, per la quale il comportamento del ministero della Salute “è spregevole”. “Cosa rivela questo dell’idea che Jens Spahn ha dell’umanita’, se davvero puo’ permettere che vengano date delle mascherine scadenti ai gruppi piu’ vulnerabili?”, si è chiesto.

 

Notizie via email