Malaysia. Il Dhamma per i sordi del buddista Maha Vihara

0
15 Numero visite
PUBBLICITA

Inizi romantici

Il Dhamma per i sordi del buddista Maha Vihara è nato da una storia d’amore

PUBBLICITA

Essendo venuta al Vihara per pronunciare i propri voti, una coppia di sordi innamorati si è trovata incapace di registrare il proprio matrimonio al Vihara perché non potevano comunicare con l’assistente del registro dei matrimoni del Vihara che non conosceva la lingua dei segni. Suor Tan Lee Bee, interprete della lingua dei segni di Radio Television Malaysia (RTM), è venuta in soccorso e il resto è storia.

Dopo quell’evento fortuito, alcuni devoti sordi hanno visitato il Vihara insieme a suor Lee Bee e hanno chiesto informazioni sulla possibilità di organizzare attività per non udenti e ipoudenti. L’approvazione è stata prontamente concessa, un risultato senza precedenti per loro, poiché in passato avevano chiesto il permesso ad altre organizzazioni di organizzare i loro eventi di gruppo per non udenti, ma sono stati rifiutati. Il fratello A Hemadasa, che è stato determinante nel facilitare il processo di registrazione del matrimonio della prima coppia sorda e nell’organizzare le attività del gruppo dei non udenti all’interno del Vihara, rimane il consigliere del gruppo.

Le classi di Dhamma per i non udenti del buddista Maha Vihara sono le uniche classi in tutta la Malesia che offrono un’istruzione sistematica su vari aspetti della vita, buoni valori ecc, per le persone con disabilità uditive.

Celebrando oltre due decenni di educazione per non udenti

Le lezioni di Dhamma per i non udenti sono iniziate nel luglio 1999 e continuano fino ad oggi, ogni quindici giorni di domenica. In questa classe, gli studenti con disabilità uditive hanno l’opportunità di imparare il buddismo, l’educazione morale, l’educazione ai diritti umani come cittadino malese, i benefici del governo e l’accesso ad essi e molto altro, con l’obiettivo di responsabilizzarli e supportarli nell’istruzione e membri produttivi della società.

Molte volte, le persone sorde sono state sfruttate, truffate, maltrattate, imposte, maltrattate da individui senza scrupoli, derubate dei benefici del governo e abusate o molestate sessualmente. Tuttavia, ignari dei loro diritti fondamentali e dei processi coinvolti nel presentare reclami alle autorità competenti, la loro difficile situazione spesso passa inosservata. Queste classi forniscono ai membri della fraternità sorda le conoscenze necessarie su vari aspetti della vita, della società, dei buoni valori e altro, consentendo loro così di vivere la propria vita al meglio.

Cambiamento trasformativo

Le lezioni di Dhamma per i non udenti del buddista Maha Vihara hanno contribuito a trasformare la comunità dei non udenti da un gruppo relativamente dipendente, in una comunità premurosa e benevola in linea con lo spirito buddista di donazione e carità (“dana”). È davvero commovente testimoniare come una comunità di handicap stia a sua volta restituendo alla società mettendo in pratica le lezioni apprese durante le classi di Dhamma per i non udenti. Hanno anche prodotto un VCD per la comunità dei non udenti nella lingua dei segni che mostra i vari siti interessanti del buddista Maha Vihara, un canto buddista per sordi usando la lingua dei segni, l’alfabeto della lingua dei segni e il glossario buddista e alcune domande frequenti sul buddismo.

 

Notizia