Quattro storie di donne sorde nel Congo ancestrale

0
1.389 Numero visite

Quattro storie di donne sorde nel Congo ancestraleGli elementi per un realizzare un buon documentario ci sono tutti. Un’ambientazione ben nota al regista e tutta da scoprire per lo spettatore: Butembo, cittadina del Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo.

Una storia da raccontare, anzi 4: la vita di giovani donne sorde che studiano e lavorano, sfidando una tradizione ancestrale che tenderebbe a emarginarle. La conoscenza approfondita del tema: l’idea è venuta al regista mentre girava in quest’area il precedente documentario (“The Silent Chaos” sugli effetti della guerra civile). Rumori di fondo e colore dell’ambiente: qui l’Africa parla da sĂ©, non c’è bisogno di aggiungere nulla.

Promette bene, dunque, il nuovo progetto del regista indipendente Antonio Spanò alla cui realizzazione collabora la bolognese Piccola Missione per i Sordi, attiva a Butembo. Dovrebbe intitolarsi quot;Inner Me” (“L’io interiore”). Ecco un breve video di presentazione.
Per realizzare il documentario, il regista produttore ha lanciato una campagna di crowdfounding su kickstarter.com Il budget necessario è di 14.000 euro, il termine per la raccolta il 15 dicembre. Chi volesse sostenere il progetto può effettuare una donazione con carta di credito (minimo 5 euro) su kickstarter.com Se non verrà raggiunta la cifra, le donazioni non saranno addebitate. Per saperne di più: http://innermemovie.com/italiano-2.html

http://www.avvenire.it

Newsletter