Sordi contro gli Studios

0
775 Numero visite

Gli studi cinematografici di Hollywood, o almeno quelli Disney, Paramount e Sony, sono al centro di una vertenza giudiziaria collettiva negli Stati Uniti. La “class action” è stata promossa per discriminazione verso i sordi e le persone con problemi uditivi.

Anche%20la%20Sony%20nel%20mirino%20dei%20sordi
Anche la Sony nel mirino dei sordi (keystone)

L’azione, depositata negli scorsi giorni in un Tribunale di Los Angeles, ritiene che almeno otto grandi società di produzione di supporti audiovisivi abbiano commercializzato pellicole o serie TV senza la promessa sottotitolazione delle canzoni.

Per le persone “dure” d’orecchio la sottotitolazione è essenziale per comprendere un lungometraggio e le relative parti musicali. Così si è espressa Meredith Sugar, presidente dell’Associazione Alexander Graham Bell che difende gli interessi dei sordi e delle persone con problemi di udito. Sugar ritiene infatti che in mancanza di sottotitoli anche per le canzoni o le parti musicali di film e telefilm le persone deboli d’udito non possano comprendere appieno la trama.

Red.MM/ATS/AFP/Swing

http://www.rsi.ch

Notizie via email