Reggio, la festa per le atlete paralimpiche calabresi

Dopo le medaglie è l’ora dei premi a Palazzo Campanella

0
5 Numero visite
Pubblicità

REGGIO CALABRIA – Dopo gli allori alle Paralimpiadi di Tokyo 2021 per le tre atlete calabresi che hanno preso parte ai giochi, Anna Barbaro Barbaro nel triathlon, Raffaella Battaglia nel sitting volley, Enza Petrilli nel tiro con l’arco, sono arrivati anche i riconoscimenti per i meriti sportivi assegnati dalla Regione.

Pubblicità

A consegnarli è stato il presidente facente funzioni Nino Spirlì. Due delle tre atlete, Barbaro e Petrilli, sono riuscite anche conquistare la medaglia d’argento nelle rispettive discipline.

La delegazione sportiva, ricevuta a Palazzo Campanella, era accompagnata dal presidente del Comitato paralimpico Calabria Antonello Scagliola, dal presidente regionale Fitarco Giovanni Giarmoleo, da diversi rappresentanti dell’Ente Nazionale sordi e dalla consigliera regionale Tilde Minasi. Il risultato ottenuto dalla Calabria alla prima partecipazione come delegazione è stato sopra le aspettative, pur contando su atlete già affermate a livello nazionale.

Anna Barbaro ha già nel suo palmares due bronzi ai Campionati europei, due ori nella Coppa del mondo e la vittoria nelle Para Series. Raffaella Battaglia, nazionale dal 2015, con le compagne del Dream Volley Pisa ha conseguito il titolo di campione d’Italia per due anni consecutivi, risultando anche migliore giocatrice. Enza Petrilli per due anni ha conquistato l’argento nei Campionati italiani assoluti di tiro con l’arco e il bronzo al Para Archery European Cup 2021.

Leggi l’articolo completo sull’edizione cartacea di Gazzetta del Sud – Reggio

 

Notizia