Viaggiatori disabili in treno: 9 nuove Sale Blu per assistenza a passeggeri a mobilità ridotta

0
40 Numero visite

Salgono a 332 le stazioni ferroviarie nelle quali i passeggeri con disabilità o a mobilità ridotta possono usufruire di servizi di accompagnamento erogati dalle Sale Blu. Attenzione però al preavviso

Per le persone con disabilità o a mobilità ridotta che vogliono viaggiare con i treni italiani è possibile richiedere l’assistenza di RFI presso le Sale Blu, presenti nelle principali stazioni ferroviarie del Paese (qui spieghiamo come prenotare i servizi della Sala Blu per passeggeri con disabilità, ndr).

LE NUOVE STAZIONI CON SALE BLU
Ora la Rete si espande: a partire dal 13 dicembre sono state aggiunte 9 nuove stazione servite da questi servizi, arrivando cos’ a 332 stazioni totali nel territorio italiano. Tra queste, anche la stazione di Codogno, cittadina peraltro tra le più colpite dall’epidemia durante la prima ondata di Coronavirus.
Le nuove stazioni dotate dei servizi delle Sale Blu per viaggiatori a mobilità ridotta sono:

  • Chatillon Saint Vincent
  • Pont Saint Martin
  • Tarvisio Boscoverde
  • Codogno
  • Mirandola
  • Montecatini Terme- Monsummano
  • Venafro
  • Ostuni
  • Potenza Superiore

QUALI SERVIZI VENGONO EROGATI
I servizi di assistenza sono rivolti a persone con problemi agli arti, anche temporanei, o persone con difficoltà di deambulazione, persone in carrozzina, non vedenti o non udenti, anziani, donne in gravidanza o con disabilità cognitiva.
Il servizio di assistenza fornisce, a richiesta, l’ausilio di operatori che assisteranno nella fase di salita o discesa dal treno e nei percorsi dell’area della stazione. In particolare, i viaggiatori possono richiedere assistenza per:
– accoglienza in stazione presso il punto di incontro concordato o, per i viaggiatori in arrivo, al posto occupato a bordo treno;
– accompagnamento in stazione per l’eventuale ritiro del biglietto;
– accompagnamento a bordo del treno in partenza al posto assegnato o dal treno di arrivo all’uscita della stazione o, per chi prosegue il viaggio, a bordo di altro treno;
– messa a disposizione, su richiesta, della carrozzina per l’accompagnamento in stazione a/dal treno;
– salita e discesa a/da bordo treno tramite carrello elevatore per i viaggiatori su sedia a rotelle;
– eventuale servizio, su richiesta, di portabagagli a mano (1 bagaglio).

COME RICHIEDERE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA
Si tratta di un servizio che va quindi prenotato in anticipo rispetto al viaggio programmato: normalmente si può prenotare con 12 ore di anticipo, ma in questo periodo di emergenza legata all’epidemia da Covid-19 i tempi si sono allungati: bisogna prenotare il servizio con 24 ore di preavviso per tutte le stazioni, sia attraverso i canali telefonici delle Imprese Ferroviarie con le quali si desidera viaggiare, sia rivolgendosi al Call Center di RFI o recandosi di persona presso una Sala Blu.
Qui le nuove modalità di erogazione del servizio Sala Blu attualmente in vigore, e per il periodo di emergenza Coronavirus.

Per info sui servizi delle Sale Blu: www.rfi.it

 

Newsletter