Ruba una sedia da mare per diversamente abili sulle spiagge di San Leone, nell’Agrigentino, e la rivende ad un lido. I carabinieri hanno recuperato la sedia e denunciato F.V., 35 anni, impiegato presso lo stabilimento, per incauto acquisto. Le indagini continuano per dare un volto all’autore del furto.

La città è indignata per quanto accaduto. Nel primo pomeriggio di ieri, l’Assessore Gabriella Battaglia e l’Assessore Gerlando Riolo hanno denunciato ai carabinieri il furto di una sedia da mare per diversamente abili, collocata dal Comune nei pressi di Piazzale Giglia di San Leone, proprio con il prezioso compito di permettere anche a soggetti con difficoltà motorie di poter accedere a mare per rinfrescarsi.

I militari hanno immediatamente iniziato le ricerche su tutto il litorale, ascoltando diversi testimoni. La svolta è arrivata nella tarda mattinata, quando alcuni onesti cittadini hanno segnalato, sul bagnasciuga di un noto lido di San Leone, una sedia di colore azzurro, come quella rubata. La sedia rubata a Piazzale Giglia era serenamente disposta sul bagnasciuga per le esigenze del lido.

Alla richiesta dei militari, F. V., 35enne, impiegato presso lo stabilimento, ha ammesso di averla acquistata poco prima al prezzo di 100 euro da un soggetto sconosciuto. Per lui è così scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Agrigento per incauto acquisto.

La sedia è stata dissequestrata e presto verrà riconsegnata al Comune per essere collocata nuovamente nella sua posizione originaria, a servizio delle persone meno fortunate della città.

 

Newsletter