Gemellaggio tra sport e disabilità

0
671 Numero visite

BELLUNO. “Sport&Art Ability” ai nastri di partenza. Il nuovo scambio europeo del Comitato d’intesa/Csv di Belluno incentrato sul connubio tra sport, creatività e disabilità ha preso il via ieri. Coinvolte quattro nazioni con relative delegazioni: Croazia, Italia, Romania e Polonia. Sono 32 i partecipanti totali.

belluno_disabilitaA guidare la compagine i coordinatori Laura De Riz, del Centro Studi del Csv, e il formatore Stefano Dal Farra che, insieme ai vari collaboratori, hanno ideato e organizzato questa proposta, dopo l’analoga iniziativa dello scorso anno chiamata “Sharing Common Values” e l’ospitalità del seminario internazionale “A Bridge for peace and democracy” a giugno.

La particolarità di “Sport&Art Ability” consiste nella partecipazione di alcuni ragazzi con disabilità motoria e sensoriale, tra cui persone in carrozzina, sordi e sordomuti. Per questo ci saranno delle speciali attività che favoriranno l’abbattimento delle barriere linguistiche, sociali e culturali. Non mancheranno laboratori dedicati all’apprendimento del linguaggio dei segni e un corso di animazione e modellismo “stop motion”, gestito dal laboratorio “Inquadrati” del Csv, con il regista Roberto Bristot.

Lo sport, da sempre veicolo di integrazione, sarà protagonista: nel programma c’è un mini torneo di basket con gioco unificato, grazie alla squadra della Cooperativa Sociale Portaperta a e al Valbelluna Basket, con la collaborazione del Comitato provinciale Special Olympics. Sinergia inoltre con l’associazione Assi Onlus, che porterà

le testimonianze di campioni dello sport in disabilità: Oscar De Pellegrin e Davide Giozet. Prevista inoltre, per domani la partecipazione alla camminata “Percorsi della memoria” sui luoghi del Vajont a Longarone. L’evento finale è in programma per sabato alle 9 al Catullo.(m.r.)

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/

Newsletter