Sensi Unici – Il convegno Esperenziale promosso dalla Tartaruga Onlus

0
897 Numero visite

Ieri, 3 dicembre 2014, il convegno promosso dall’Associazione “La Tartaruga” in occasione della giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità.

frascati_comuneLa giornata è stata un successo, si è svolta dalla mattina alle 9.30 fino alle 16. I vari ed interessanti interventi hanno permesso il migliore approfondimento del tema della “inclusione” affrontandolo da diversi ambiti e fornendo  spunti di riflessione e di 
interscambio tra i relatori e i partecipanti.

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha voluto inviare un proprio dedicato messaggio di plauso all’iniziativa, messaggio che è stato letto in apertura dei lavori dal suo rappresentante delegato Alessio Nardini.

La partecipazione della Lega del Filo d’Oro, di scuole, insegnanti di scuole medie e superiori, docenti e studenti universitari, ricercatori, terapisti e medici è stata arricchita dal contributo di personalità di rilievo come l’assessore alle politiche sociali del comune di Frascati Matteo Filipponi, l’assessore alle politiche sociali del comune di Monte Porzio Catone nonchè vice sindaco Arianna Pelagaggi, della Dr.ssa Carla Paradisi Direttore del Distretto Sanitario H1, del Presidente Commissione VII Politiche sociali e salute del Consiglio Regionale del Lazio Rodolfo Lena.
Gli obiettivi del convegno sono stati tutti pienamente raggiunti. Sono stati portati all’attenzione la necessità e, soprattutto, la possibilità di una vita  di qualità anche per i pluriminorati; l’utilità di luoghi non sanitari dove ragazzi e famiglie possono incontrarsi e, attraverso attività piacevoli, stimolare le capacità e risorse dei ragazzi diversamente abili, anche gravi, infine favorire la conoscenza delle attività di supporto alle terapie tradizionali che aiutano nella costruzione del progetto di vita di chi ha  gravi minorazioni 
Sono state riportate le esperienze di diverse realtà come la lega del filo d’oro che lavora con sordo ciechi pluriminorati da 50 anni, ma anche esperienze di terapiste che attraverso il gioco, anche in acqua hanno “tirato fuori” grandi risultati da ragazzi con gravi problemi di relazione.
La Tartaruga ha presentato un video di introduzione al convegno che esalta la “particolarità di ogni senso” ed un video che ripercorre in pochi minuti la storia della nascita di una realtà locale proiettata su un progetto nazionale. Nei break sono state presentate delle piccole esperienze sensoriali per sperimentare dal vivo la varietà e la forza dei nostri sensi.
L’obiettivo dell’associazione è quello di migliorare la qualità di vita di bambini e ragazzi affetti da patologie diverse, con difficoltà motorie e/o sensoriali, organizzare gruppi di lavoro, laboratori, feste, seminari, approfondimenti, momenti di socializzazione e integrazione sul territorio.
La mission principale è quella di premettere a disabili, anche gravi, di svolgere attività ludiche-ricreative in un ambiente e un’atmosfera familiare protetta,  e allo stesso tempo sviluppare le potenzialità sensoriali e di relazione.
Il centro, realizzato in forma privata, vuole favorire il benessere psichico, fisico e sociale di bambini e ragazzi disabili presenti sul territorio, che hanno come unici luoghi di interazione sociale la scuola e i centri di riabilitazione, ma nessun luogo ove semplicemente “divertirsi” e vivere momenti piacevoli.
L’eccellenza del progetto è la Vasca Multisensoriale Riscaldata, che permette di usufruire dei benefici dell’acqua e del rilassamento, nonché di sviluppare il residuo sensoriale attraverso attività specifiche.
L’associazione ha inoltre avviato diverse attività, momenti di incontro, integrazione e socializzazione, oltre il supporto psicologico dei genitori e dei fratelli.
Newsletter