I disabili contro Firenze Parcheggi: pronta la protesta in Consiglio comunale

0
1.256 Numero visite

Il nuovo piano sosta, compresa la tessera del disabile, non piace: “Dal 1 gennaio 2014, il Comune rimane sordo e muto di fronte al problema che sta creando forti disagi ai disabili. Non ci muoveremo da lì senza risposte positive

Lunedì 31/03/2014, alle ore 14:00, i disabili fiorentini e non, si ritroveranno in Piazza della  Signoria, ingresso principale di Palazzo  Vecchio e successivamente saliranno in Consiglio Comunale per portare le loro istanze al Sindaco reggente, nonché candidato alle prossime elezioni comunali.

protesta disabili (1)

QUI LA LETTERA DEI DISABILI:

 

– Come è noto dal 01/01/2014 la Firenze Parcheggi S.p.A. e il Comune di Firenze hanno arbitrariamente deciso che per parcheggiare nei  silos della suddetta Società, coperti e non, i titolari di regolare contrassegno dovranno munirsi di ulteriore tesserina personale che dovrà essere ritirata presso la sede della Firenze Parcheggi. Ciò malgrado la normativa nazionale che garantisce omogeneità su tutto il territorio dell’Unione Europea e prevede come unico documento valido il contrassegno europeo di cui al D.P.R. 30 luglio 2012 n. 151.

– Nei parcheggi della Stazione di S.M.N. il numero degli stalli riservati ai disabili è stato ridotto da 24 a 14 e ubicati in un luogo più  distante dall’uscita rispetto all’originaria disposizione, isolati e con scarsa copertura della rete cellulare.

– In 4 parcheggi della Firenze Parcheggi (S. Ambrogio, Parterre, Europa e Porta al Prato) non sono previsti gli stalli riservati ai disabili, contrariamente a quanto dettato dalla norma (DPR 151/2012).

– L’attuale  situazione sta creando notevoli disagi, anche in termini di costi, ai disabili fiorentini e non.

 

CHIEDIAMO:

– che l’Amministrazione Comunale revochi la decisione di Firenze Parcheggi riportando la situazione alla data antecedente  al  27.11.2013 – data in cui la Firenze Parcheggi ha deliberato la sua decisione vessatoria e illegittima nei confronti delle persone disabili fiorentine, toscane, italiane e appartenenti alla Comunità Europea;

– che i posti riservati ai disabili nel parcheggio della Stazione di S.M.N. siano ripristinati al numero iniziale di 24 almeno e che sia attuato il Regolamento GRT n. 41/R/2009;

– che sia nuovamente concesso di parcheggiare gratuitamente negli stalli di colore blu, qualora i posti riservati ai disabili siano tutti occupati all’interno della Firenze Parcheggi, considerando che i cittadini con grave disabilità necessitano esclusivamente delle proprie auto per garantirsi la mobilità;

– che sia rispettato il D.P.R. 151/2012 nei parcheggi gestiti dalla Società su menzionata, nei quali non esistono posti auto riservati ai disabili, creando forte discriminazione fra cittadini che hanno la possibilità di ripararsi dalle intemperie stagionali e cittadini, che per il fatto di essere disabili, sono invece costretti  a inzupparsi se piove, congelarsi se fa freddo e prendersi colpi di calore se fa tanto caldo durante tutte le lunghe manovre di trasferimento dall’auto all’esterno e viceversa.

 

Il D.P.R. 151 del 2012 dà facoltà ai Comuni di attuare quelle semplici regole di civiltà e considerazione nei confronti di cittadini che hanno sulla carta gli stessi diritti di tutti ma che si vedono, nella realtà, sempre più emarginati ed esclusi dalla comunità.

 

Non vogliamo più pagare fior di soldi per questa scelta scellerata! Ora basta! Non ci muoveremo da lì senza risposte positive.

 

ASS.Toscana Paraplegici – A.T.P. Onlus

ASS.Cerebrolesioni acquisite – ASS.C.A.

ASS.Naz.Mutilati e Invalidi Civili – A.N.M.I.C. Prov.le Firenze

Handy Superabile Onlus

Habilia Onlus

http://www.firenzetoday.it/

Newsletter