Il Milan “abbraccia” un giovane legnanese disabile

0
1.376 Numero visite

Riesce a realizzare un sogno grazie alla Croce Rossa di Legnano: incontrare dal vivo i giocatori del Milan, i suoi beniamini.

DSC_4453Protagonista della storia, Francesco, giovane legnanese di 15 anni, affetto da una gravissima disabilità che non gli permette di camminare e di muoversi in autonomia ma che, come la maggior parte dei ragazzi della sua età, ha anche una grande passione, il calcio.

Un desiderio difficile da realizzare per le persone che gli stanno accanto tutti i giorni: i genitori, instancabili, e i volontari, impegnati ad assicurare l’assistenza costante di cui Francesco ha bisogno 24 ore su 24.

Entra allora in azione l’associazione “Le stelle di Lorenzo” che si occupa di esaudire i desideri di bambini sottoposti a trattamento medico prolungato: i volontari si mobilitano e il fatidico incontro a Milanello avviene davvero.

Purtroppo le condizioni di Francesco richiedono un trasporto particolare e il tempo per trovarlo è minimo: il ragazzo deve viaggiare indossando un bustino rigido, seduto sulla sua carrozzina, e serve un mezzo idoneo per farlo. Ancora una volta la rete della solidarietà si attiva e la Croce Rossa di Legnano e Parabiago mette a disposizione un pullmino adatto al trasporto disabili. Si trovano anche due volontari che possano accompagnare Francesco e i suoi genitori.

Così finalmente il sogno diventa realtà: Francesco può vedere dal vivo i suoi beniamini durante l’allenamento e incontrare El Shaarawy, Emanuelson, Zaccardo, Robinho, Balotelli, Abate, Matri, Mexes, Muntari e Nocerino.

Ma soprattutto può dimenticare per alcune ore la sua malattia e sorridere, la più grande ricompensa per tutti coloro, familiari e volontari, che si sono impegnati per realizzare il sogno.

Siamo molto felici di aver avuto la possibilità di contribuire alla realizzazione del desiderio di Francesco – spiega Graziano Bonaldo, presidente del Comitato di Legnano della CRI – Alleviare le sofferenze è nelle priorità della nostra Associazione e siamo ben lieti di poter dare il nostro contributo in situazioni come questa e non solo in caso di emergenze sanitarie. Per il futuro continueremo a essere disponibili a collaborare con “Le stelle di Lorenzo” e altre associazioni, enti o persone che necessitino dell’aiuto della Croce Rossa per realizzare interventi di grande rilevanza umana come è stato questo progetto”.

“Le storie come quella di Francesco sono quelle che meglio ci ricompensano per il lavoro volontario e l’impegno che come Associazione investiamo da anni per poter realizzare desideri ‘speciali’ di bambini e di ragazzi speciali – aggiunge Dario Tunesi del Coordinamento Direttivo de “Le stelle di Lorenzo” – Un enorme ‘grazie’ va ad un’Associazione come la CRI di Legnano e Parabiago, presso la quale abbiamo trovato una grande sensibilità, una prontezza ma anche una disponibilità all’ascolto e alla collaborazione davvero straordinari”.

gea somazzi

http://www.legnanonews.com

Newsletter