Un cammino lungo più di 500 chilometri per raccontare le difficoltà dell’handicap

0
819 Numero visite

Anche la città di Casale Monferrato fa parte del percorso Il Cammino di Marcella, la camminata – evento iniziata mercoledì 3 luglio da Torino per raccontare la storia di quelle persone disabili che, con energia e ottimismo, hanno superato l’handicap. L’itinerario, di 570 chilometri, si snoda per tutto il Piemonte, andando a toccare, in 21 tappe, altrettanti Comuni; ad intraprenderlo saranno i due organizzatori dell’iniziativa, Anna Maria Rastello e Riccardo Carnovalini.

camminoMarcellaI viaggiatori giungeranno a Casale Monferrato venerdì 12 luglio e saranno accolti all’auditorium Santa Chiara alle 17,00, dove parleranno della loro esperienza. L’incontro, aperto al pubblico (in particolar modo alle associazioni che operano nel sociale), prevede la proiezione di alcune sequenze del film documentario Il Cammino di Marcella: il fine è di indurre gli spettatori ad affrontare una riflessione sul tema della diversità, non solo legata all’handicap ma anche a questioni più sociali, come l’appartenenza etnica. Il viaggio sarà inoltre un’occasione per conoscere le iniziative realizzate per abbattere le barriere, architettoniche e non, così da apportare concreti miglioramenti alla vita dei disabili.

«Iniziative come questa spesso ci ricordano come sia difficile convivere con la parola “diverso” – ha commentato l’assessore alle Pari Opportunità Giuliana Romano Bussola – Sta a noi fare in modo che queste persone non si sentano escluse ma parte attiva della società, abbattendo quelle barriere mentali e fisiche che a volte nemmeno ci accorgiamo di erigere». Sarà inoltre possibile seguire in tempo reale l’avventura, grazie alle foto e ai racconti che saranno costantemente inseriti sul sito www.camminodimarcella.movimentolento.it.

La camminata si concluderà il 26 luglio sempre nella città di Torino.

http://www.tuononews.it

Newsletter