PUBBLICITA

Nel suggestivo Complesso monumentale di Santa Maria al Rifugio di Cava de’ Tirreni è stato inaugurato ieri, 23 ottobre, il Museo Eidos, una realtà culturale senza barriere, dove l’approccio multisensoriale all’arte diventa accessibile e fruibile dalle persone con disabilità visiva e uditiva.

PUBBLICITA

Scritto da (Redazione Costa d’Amalfi)

«Si tratta di un luogo costruito per rendere diverse forme di arte accessibili alle persone con disabilità visiva. Un progetto di straordinario valore – spiega il sindaco Vincenzo Servalli – che colloca Cava de’Tirreni quale punto di riferimento nel panorama nazionale, con poche altre esperienze dello stesso livello. Ringrazio di vero cuore la Fondazione Sinapsi che con il suo eccellente lavoro ci rende ancor più orgogliosi di essere cavesi».

Foto: Anna Maria Senatore

 

PUBBLICITA
Notizia