Pubblicità

L’AQUILA – Domenica 26 settembre 2021 é la Giornata Mondiale delle Persone Sorde. Tra i partecipanti anche la Sezione Provinciale ENS dell’Aquila, che organizza una visita guidata al Museo MAXXI – L’Aquila in Lingua dei Segni italiana.

Pubblicità

scritto da Marina Denegri

L’iniziativa ha l’obiettivo di aprirsi alla città, di far conoscere la cultura sorda e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche legate alla sordità e sull’importanza della Lingua dei Segni, da poco finalmente riconosciuta a livello legislativo.

La Giornata Mondiale delle Persone Sorde è stata celebrata per la prima volta nel 1958 a Roma e da allora, ogni anno per l’occasione sono state organizzate grandi manifestazioni in tutto il mondo con lo scopo di dare spazio e ampia visibilità alla cosiddetta “disabilità invisibile”: la sordità.

Quest’anno inoltre la Giornata acquisisce un significato ancor più forte dal momento che il 19 maggio 2021 la Lingua dei Segni è stata riconosciuta anche in Italia, ultimo paese d’Europa rimasto a fare questo passo.

“Il riconoscimento della LIS è solo il primo passo verso l’inclusione”, commenta il Presidente ENS L’Aquila Francesco Mastropietro, “c’è ancora molto da lavorare a livello sociale e istituzionale. La Giornata Mondiale delle Persone Sorde sarà una giornata di festa ma, mi auguro, anche di confronto e riflessione”.

Domenica 26 settembre si inizierà alle ore 11,00 in Piazza Santa Maria Paganica, dove avrà luogo un momento di saluto e di confronto tra le autorità locali e le persone sorde aquilane. Tra gli altri hanno confermato la loro presenza il presidente del Consiglio regionale ENS d’Abruzzo Nicolino Caravaggio e l’assessore al Turismo del Comune dell’Aquila Fabrizia Aquilio, da sempre attenta alle tematiche dell’inclusione e dell’integrazione. La giornata proseguirà con la visita del MAXXI e un aperitivo insieme.

Notizia