I musei più accessibili d’Italia: da nord a sud alcuni esempi virtuosi

Tra i musei più accessibili d’Italia, da nord a sud, vi sono alcuni nomi noti ed altri meno conosciuti ma che rendono la cultura accessibile a tutti. Venite a scoprirli con noi

0
28 Numero visite

Vari aspetti contribuiscono a rendere un museo più o meno accessibile. Non sono tantissimi i musei in Italia ad aver predisposto misure volte a garantire l’accessibilità dei loro spazi e delle loro collezioni agli utenti disabili o con difficoltà.

Un museo accessibile è uno spazio senza barriere architettoniche come scale e dislivelli difficilmente praticabili da una persona in sedia a rotelle, ad esempio, o se le scale ci sono, che abbiano strumenti volti ad aiutare l’accessibilità. Per quei luoghi di cultura che non hanno fondi sufficienti da investire nel rendere i loro spazi accessibili e magari si trovano in edifici che presentano barriere architettoniche perché realizzati quando non si prestava attenzione all’accessibilità, un’opzione sarebbe quella di limitare le spese e investire in attrezzature usate, quindi meno costose, prestando così attenzione all’ambiente. Un montascale usato ad esempio costa meno di un montascale nuovo, è altrettanto funzionante senza quindi gravare eccessivamente su bilanci museali che spesso sono ridotti all’osso. Inoltre la sensibilità verso i disabili può andare di pari passo con l’attenzione all’ambiente. In questo senso esistono rinomati produttori di soluzioni ad hoc, come https://handicare-montascale.it/, che propone montascale per ogni esigenza, sia quelle degli spazi pubblici come i musei, che privati come case abitative.

Ma non sono solo accesso e viabilità a garantire l’accessibilità di un museo. Testi, immagini, video sono accessibili da chi ha difficoltà motorie o sensoriali? Esistono percorsi ad hoc per persone disabili?

Vediamo insieme quali sono i musei più accessibili d’Italia e cosa li rende effettivamente accessibili.

I musei più accessibili d’Italia

Museo Civico di Storia Naturale di Trieste – Friuli-Venezia Giulia

Esempio recente di come un museo possa diventare accessibile. Al Museo Civico di Storia Naturale di Trieste si erano accorti che il problema di accessibilità non riguardava le barriere architettoniche, quanto piuttosto la lettura dei testi esposti. Chi ha difficoltà nella lettura e nell’apprendimento, infatti, doveva sempre essere accompagnato da una persona che potesse interpretare i testi, da qui l’iniziativa di semplificare i testi per renderli accessibili a tutti.

Museo italiano delle tecnologie per disabili visivi di Genova – Liguria

Museo di recente apertura, il Museo italiano delle tecnologie per disabili visivi di Genova propone un percorso multisensoriale con i visitatori accompagnate – nel buio – da guide non vedenti. Si tratta di un viaggio temporale per scoprire come si è evoluta la tecnologia a favore dei disabili.

MART di Trento e Rovereto – Trentino-Alto Adige

Il Museo di Arte Moderna di Trento e Rovereto è un’altra realtà museale italiana accessibile. Oltre ad avere ascensori ed essere privo di barriere architettoniche propone dei percorsi ad hoc per persone con disabilità: percorsi guidati tattili per ipovedenti e non vedenti e visite guidate per non udenti.

Galleria degli Uffizi a Firenze – Toscana

La Galleria degli Uffizi a Firenze – museo celebre in tutto il mondo ed ospitato nel palazzo progettato da Vasari su commissione di Cosimo de’ Medici non presenta barriere architettoniche ed è completamente accessibile.

Musei Vaticani a Roma – Lazio

I Musei Vaticani, tra i più importanti musei italiani, ospitano una delle più ampie e più importanti collezioni artistiche al mondo. Completamente accessibili grazie alla presenza di ascensori e dell’assenza di barriere architettoniche, hanno un servizio dedicato che dà la possibilità di prenotare sedie a rotelle e visite tattili.

Parco Archeologico di Paestum – Campania

“Open Paestum” è l’app per rendere il Parco Archeologico di Paestum accessibile proprio a tutti. Grazie all’app ci si potrà immergere nella vita, negli usi e costumi degli abitanti dell’antica Poseidonia. L’app permette a tutti i visitatori, anche a chi ha difficoltà motorie o sensoriali, di accedere a delle mini-storie in realtà aumentata che permetterà loro di immedesimarsi con i loro personaggi.

Su questo sito, trovate la lista completa dei musei accessibili in Italia.

La cultura accessibile grazie alla tecnologia

Tanti anche i musei che in questo anno di pandemia hanno reso la cultura accessibile a tutti grazie alla tecnologia. Collezioni accessibili da casa tramite visite guidate, tour interattivi ed esperienze online. Tra gli altri segnaliamo gli Uffizi di Firenze, la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, il Museo Egizio di Torino, il Peggy Guggenheim di Venezia e le Scuderie del Quirinale a Roma.

 

Newsletter