8.2 C
New York
lunedì 30 Marzo 2020
Home Cultura Sabaudia – Museo Greco, numeri record nel 2019. E per il 2020…

Sabaudia – Museo Greco, numeri record nel 2019. E per il 2020…

Nuovi allestimenti, iniziative per le famiglie e per i più piccoli: sono solo alcune delle attività che in questi mesi hanno visto protagonista il Museo Emilio Greco, nel corso di tutto il 2019 al centro di un percorso di rinascita, riscoperta e valorizzazione.

Senza dubbio la tappa più importante è stata l’inaugurazione del nuovo allestimento, il 14 aprile 2019 quando, dopo anni, il Museo è stato riallestito come da progetto originario di Giulio Savio, dando alle opere scultoree la corretta collocazione e il giusto respiro e ridisegnando un percorso museale unitario e valorizzante.

Molte iniziative sono state progettate per i bambini e le loro famiglie, per le scuole del territorio e non solo. Non sono mancati eventi tematici come quelli proposti per le giornate di San Valentino e per la Festa della Donna, così come retrospettive sull’artista riscoprendo documenti video e iconografici provenienti dalle Teche Rai. Da non dimenticare l’adesione ad importanti iniziative nazionali come “La Notte dei Musei” o “F@Mu – Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo”, riscuotendo in entrambe le occasioni ottimi riscontri di pubblico. In totale le iniziative hanno visto la partecipazione di oltre 500 persone, senza considerare gli ingressi registrati nelle giornate di apertura ordinaria.

Per la prima volta, inoltre, lo spazio museale è stato accessibile ai non udenti realizzando con la preziosa collaborazione della dipendente comunale Anna Manfredi, una visita guidata con interprete Lis, che ha visto la partecipazione di moltissime persone provenienti anche da Roma e dintorni.

Nel 2020 si continuerà a lavorare per offrire standard ancora più alti: sono già in produzione infatti brochure in italiano e lingue straniere, didascalie delle opere in italiano e inglese, pagine social per promuovere costantemente il Museo, merchandising e molto altro. Ma questo sarà anche l’anno di rinascita dell’altro Museo cittadino, quello del Mare e della Costa, con un restyling e un puntuale progetto di valorizzazione e promozione.

 

“Nel corso del 2019 il Museo cittadino ha attratto e incuriosito tanti pubblici diversi, rispondendo di volta in volta alle esigenze e alle aspettative dei visitatori – sottolinea il consigliere delegato Francesca Avagliano – Ha rappresentato un’interessante sorpresa per i turisti o i visitatori che per la prima volta ne hanno varcato l’ingresso ma, e questo ci inorgoglisce, è stata anche una riscoperta per i cittadini di Sabaudia, molto partecipi alle iniziative programmate”.

https://www.seicolonne.com

 

webdesignerhttps://www.sordionline.com/
SordiOnline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per le persone con disabilità uditiva
Annuncio pubblicitario

Articoli recenti

Coronavirus, Rai: sottotitoli per non udenti in Tgr aree a rischio

Roma, 29 mar. (askanews) – Da domani altri tre telegiornali regionali avranno la sottotitolazione per i non udenti. Pur in un momento storico senza...

San Ludovico da Casoria (1814 -1885), al secolo Arcangelo Palmantieri

Visse il carisma francescano con un amore illimitato per i più poveri e la promozione umana della gioventù minorata e dei piccoli negri africani....

CORONAVIRUS: Boris Johnson e l’immunità di gregge – La nuova opera della street artist Laika

Roma, 29 febbraio. “Herd Immunity is bulls**t” (tr. “L'immunità di gregge è una caz***a”), cita l’ultima fatica della Street Artist Laika. L’opera dell’artista romana, infatti,...

I social al tempo del corona virus

In questo tempo di isolamento i social sono molto importanti per chi ha un ’handicap per la comunicazione interpersonale. Grazie a questo,forse i normodotati potranno...

Recent Comments

Associazione Nazionale Sordi Onlus on Ens, l’unico ente per la tutela delle persone sorde
Luca Iacovino on Sordi contro Sordi