Torino e Udine gemellate per accoglienza e inclusione

0
50 Numero visite
PUBBLICITA

PUBBLICITA

Torino e Udine “gemellate” per migliorare la cultura dell’accoglienza e dell’inclusione, a partire dai visitatori con disabilità, attraverso la formazione del personale dei musei. Approda a Udine il modello formativo torinese di “Operatori museali e disabilità”, il corso gratuito promosso da Fondazione CRT e Fondazione Paideia sin dal 2012 per incrementare le conoscenze e le competenze relazionali del personale museale per l’accoglienza del pubblico, in particolare di quello con bisogni specifici.

Giovedì 6 giugno, il Museo Archeologico di Udine, in collaborazione con Fondazione CRT e Fondazione Paideia, organizza la prima giornata dell’iniziativa MUSEO FOR ALL, rivolta alle figure professionali che, a vario titolo, prestano servizio all’interno dei musei: il seminario formativo sulle tematiche dell’accessibilità museale sarà anche un’occasione per approfondire le tematiche dell’accoglienza e della comunicazione con i visitatori con disabilità, per migliorare la gestione delle situazioni critiche, per conoscere le potenzialità delle tecnologie nel facilitare l’esperienza di visita delle persone in difficoltà. Sarà anche presentata l’esperienza torinese “Operatori museali e disabilità”, giunta all’ottava edizione.

Il progetto, promosso da Fondazione CRT e da Fondazione Paideia, ha realizzato finora 31 corsi base per operatori dei musei del Piemonte e del resto d’Italia, 21 seminari di approfondimento sulle tecniche di progettazione delle attività didattiche e sulle disabilità intellettive, 4 percorsi laboratoriali per la produzione di storie sociali per visitatori con autismo, 7 corsi di Lingua Italiana dei Segni applicata al contesto museale. Le attività formative hanno coinvolto 850 operatori museali appartenenti a 130 musei del territorio nazionale.

Con l’edizione del 2019 il progetto allarga i propri confini, estendendo la possibilità di partecipazione alle attività formative anche agli operatori dei servizi culturali. Fino al 20 giugno, inoltre, tutti gli operatori museali del Piemonte e Valle d’Aosta che abbiano frequentato almeno il corso di base del progetto “Operatori museali e disabilità”, possono candidarsi al workshop itinerante gratuito di tre giornate per costituire un team pilota che sviluppi strumenti operativi e prospettive organizzative da attuare nelle realtà museali intenzionate a connotarsi in una prospettiva realmente inclusiva.

Il form e le iscrizioni per inviare la candidatura sono disponibili sul sito: https://www.fondazionepaideia.it/2019/05/20/operatori-museali-e-disabilita-tre-giornate-di-workshop-itinerante/

http://www.ilfriuli.it

PUBBLICITA
Notizia