A Polignano tutto per i bambini il festival “Cittadeilibri”

0
910 Numero visite

Polignano a mare fa volare (mai accostamento a Domenico Modugno fu più azzeccato) i bambini sulle ali delle pagine di un libro, e lo fa con un evento che per la prima volta sbarca in questa città, per questa occasione a misura di bambino.

da Adriana Farenga

Dal 7 al 9 agosto a Polignano a mare un festival dei libri tutto dedicato ai bambini
Dal 7 al 9 agosto a Polignano a mare un festival dei libri tutto dedicato ai bambini

E’ “Cittadeilibri, il Festival di letteratura per l’infanzia e ragazzi organizzato dal portale di informazione tematica per scuole e famiglie cittadeibimbi.it, che dal 7 al 9 agosto prossimi (Due giorni a piazza dell’Orologio e l’ultimo in piazza San Benedetto) svilupperà il tema del racconto grazie a laboratori, lezioni di lingua italiana dei segni, presentazioni di libri e spettacoli teatrali.

In primo piano ci sarà il racconto, di qualunque tipo: a sfondo pedagogico, tradizionale, innovativo e contemporaneo. Sul palco si alterneranno raccontastorie, illustratori, scrittori e attori per raccontare ai più piccoli, ma anche agli adulti, storie che li hanno particolarmente segnati, storie che raccontano della vita quotidiana o storie indimenticabili. Molto significativo il supporto delle case editrici pugliesi, che in questa edizione si vanno ad unire a quelle nazionali. Dodici le storie scelte, tra cui l’inedita Il bosco nel cielo, di Nicky Persico, incentrata sul senso di responsabilità. Ogni storia verrà interpretata e narrata in modo da far partecipare direttamente gli spettatori che potranno chiedere, intervenire, concluderla.

Tanti anche i laboratori: due quelli di arte contemporanea e una performance che coinvolgerà i bambini nella rappresentazione ludico pittorica della favola di Gianni Rodari Il Dottore degli Specchi. Questi laboratori sono a pagamento.
Ma ci sono anche due laboratori gratuiti. Il primo a cura delle associazioni AkuBari (che si occupa di valorizzazione territoriale ed urban stoytelling) e Arte in Scatola (che si occupa prevalentemente di illustrazione e grafica digitale).  Il secondo, per avvicinarsi alle parole, a cura del gruppo PoesiaInAzione che proporrà un gioco di azione urbana per dare la propria soggettiva interpretazione di una parola, scelta a livello nazionale. Per Tutti i laboratori è necessaria la prenotazione obbligatoria.

L’8 agosto verrà rappresentata in Piazza dell'Orologio "Morsi d’amore. Favola in versi musica e danza per un mondo di cartapesta" di e con Giusy Frallonardo con un omaggio a Domenico Modugno

Il festival Cittadeilibri vanta anche la collaborazione dell’associazione culturale barese Spine-Temporary Small Press Bookstore e della biblioteca itinerante su quattro ruote e LibroLab specializzata per l’infanzia. Sarà quest’ultima, per la tre giorni del festival, a proporre laboratori di lettura animata con il kamishibai.

Cinque gli spettacoli di artisti provenienti da ogni parte della Puglia e noti a livello nazionale: tra questi, L’8 agosto sarà la volta di Morsi d’amore. Favola in versi musica e danza per un mondo di cartapesta di e con Giusy Frallonardo con un omaggio a Domenico Modugno.

Una piccola porzione del calendario quotidiano sarà dedicata all’insegnamento della lingua italiana dei segni a cura Ente Nazionale Sordi E sempre a proposito di lingua dei segni, spettacoli in qualche modo saranno anche i racconti dell’associazione “Mani Incatenate” di Bari che ci proporrà ogni giorno una storia diversa (saranno loro a spiegarci l’importanza di una abbraccio) sino al gran finale con “Il Mago di Oz” il 9 agosto.
Ma Cittàdeilibri sarà anche una bella occasione per avviare i più giovani alla consapevolezza della legalità e della cittadinanza con l’intervento di Daniela Marcone, vicepresidente nazionale di Libera, che parlerà della grafic novel Francesco Marcone: colpevole di onestà di Remo Fuiano.

Il Festival vanta il patrocinio del Comune di Polignano a Mare, che ha fortemente creduto e voluto il format anche nella sua cittadina Queste le dichiarazioni del sindaco Domenico Vitto: «Polignano sta diventando il paese simbolo della cultura. E per la prima volta a Polignano la cultura vuole rivolgersi anche ai bambini. Questa manifestazione è la prima che lo fa ed è l’occasione giusta. Il fatto è che i bambini sono troppo concentrati sul mondo virtuale, hanno il mito dell’Ipad o dell’Iphone e bisogna far conoscere loro anche un altro tipo di realtà, farli avvicinare al mondo della fantasia in un modo più tradizionale». Aggiunge l’ Assessore alla cultura Marilena Abbatepaolo: «Polignano ha trovato già un punto di collegamento con Bari con il festival metropolitano del jazz, ora vogliamo continuare la “contaminazione” perché Bari  città metropolitana, è il nostro punto di riferimento per venire fuori dalla nostra dimensione solita. Cittadeilibri l’abbiamo fortemente voluta anche perché proprio i bambini in una intervista mi hanno chiesto qualcosa che li riguardasse. E questa manifestazione è il miglior viatico per permettere ai bambini di viaggiare pur restando a Polignano, perché i libri, i laboratori d’arte, i confronti, gli spettacoli fanno aprire la mente».

Cittadeilibri, fornisce anche servizi, infopoint e consulenze gratuite per piccoli da 9 mesi a 3 anni. A disposizione il parcheggio passeggini, il servizio fascioteca, lo spazio allattamento e cambio pannolino. Tutti i servizi sono gratuiti ed anche medici ed esperti dell’educazione e della crescita

http://www.ambienteambienti.com

Newsletter