Sanremo: con Sara Rattaro domani nuovo appuntamento per ‘Aspettando Rock in the Casbah’

0
1.180 Numero visite

Si tratta della serata composita che unisce l’incontro con la scrittrice Sara Rattaro, protagonista di un significativo exploit di vendite con il suo ultimo romanzo “Non volare via” pubblicato da Garzanti cui seguirà il dj set degli OBV Crew.

Sara Rattaro
Sara Rattaro

“Aspettando Rock in the Casbah” conosce domani (ore 21.30) un nuovo prezioso appuntamento dello speciale contenitore “Book in the Casbah” inaugurato quest’anno. Si tratta della serata composita che unisce l’incontro con la scrittrice Sara Rattaro, protagonista di un significativo exploit di vendite con il suo ultimo romanzo “Non volare via” pubblicato da Garzanti cui seguirà il dj set degli OBV Crew, realtà nata nel fertile humus artistico di Bussana Vecchia ed oggi considerata tra le più preziose opportunità della scena musicale ponentina.

Sara Rattaro è stata conosciuta dal pubblico sanremese in un incontro lo scorso anno quando venne a presentare in Piazza Borea d’Olmo il suo libro “Un uso qualunque di te” (Giunti). Quest’anno rieccola, presentata dal giornalista Marco Vallarino, in un contesto speciale come quello della Pigna di Sanremo, accompagnata dal successo di vendite di “Non volare via”, fenomeno editoriale del 2013. La storia è quella di Matteo, bambino nato sordo attorno al quale si dipanano le vicende di una famiglia che Sara riesce a raccontare con tecnica sapiente e rara sensibilità. A volare via è il padre di Matteo, Alberto travolto da un amore perduto e sempre rimpianto. “Uno di quei segreti del passato che ti sconvolge la vita quando meno te l’aspetti. E lo fa quando credi di essere al sicuro, perché sei adulto e sai che non ti può succedere. E che poi ti trascina nell’impeto di inseguire i tuoi sogni”. La famiglia però ha bisogno di lui, del suo amore.

Martedì si chiude art in the Casbah nell’incontro con il giovane Francesco Basso che presenterà il suo libro “Lucio Fulci: le origini dell’horror”, nuova e interessante prospettiva nell’analizzare l’opera di uno dei grandi padri della cinematografia contemporanea. Completa la proposta della serata il concerto degli Iroko jazz. Guidati da un esperto jazz man come Livio Zanellato sono un novero di ottimi musicisti della zona e non solo (c’è anche il percussionista torinese Gianni Branca) al lavoro su un progetto di musica afro-cubana che sa regalare forti emozioni.

http://www.sanremonews.it/

 

Notizie via email