Lecce – workshop internazionale su Cultura, diritti e disabilità per SoundMakers

0
2.064 Numero visite

Sabato 22 giugno giornata ricca di appuntamenti tra workshop, proiezioni e incontri per la terza edizione di SoundMakers: si parte alle 9 al MUST con il workshop sulla Cultura Accessibile “Cultura, diritti, disabilità: criticità e nuove proposte” promosso da Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo e Poiesis – Associazione di Promozione Sociale in collaborazione con Lecce 2019, moderato da Lucia Pedone. Dopo i saluti di Paolo Perrone (Sindaco di Lecce), Luigi Coclite (Assessore alla Cultura del Comune di Lecce) e Gian Maria Greco (Presidente di Poiesis e Direttore di SoundMakers Festival), interverranno Miriam Mandosi (Direttivo Nazionale International Council of Museums (ICOM) – Roma); Dario Scarpati (Coordinatore commissione accessibilità museale ICOM Italia – Roma); Stefania Mandurino (Responsabile progetti qualificazione offerta turistica, Regione Puglia – Puglia For All); Antonio Maggiore (Presidente Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti); Livia De Paolis (Associazione OLIVIA – Padova); Paola Martino (Centro per l’Integrazione dell’Università del Saleno); Gigi Mangia (Poiesis); Marcello Corvino (Promo Music – Bologna). Dalle 12.15 partirà la discussione con la partecipazione di Ugo Bacchella (Presidente Fondazione Fitzcarraldo); Airan Berg (Direttore Artistico Lecce 2019 Capitale della Cultura); Tony Donno (Consigliere Provinciale Unione Italiana Ciechi Lecce); Nicola Elia (Dirigente settore cultura del Comune di Lecce); Gian Maria Greco (Presidente di Poiesis e Direttore di SoundMakers Festival); Maurizio Guagnano (Delegato Cultura Confindustria Lecce); Lucia Pedone (Referente Accessibilità Poiesis e SoundMakers Festival); Antonietta Riccio (Servizio Turismo – Ufficio Promozione – Regione Puglia); Claudia Sergio (Responsabile FESR Regione Puglia). L’incontro sarà supportato dal servizio di interpretariato in Lingua dei Segni Italiana.

A seguire (intorno alle 13.30) si terrà la proiezione del cortometraggio Matilde di Vito Palmieri, unica pellicola italiana in concorso nella sezione “Generation” della 63esima edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino. Il cortometraggio, interamente interpretato da attori sordi è prodotto dall’Agfa/Fiadda (Associazione genitori con figli audiolesi) in collaborazione con Maxman Coop., Elefant Film e Immaginarium ArtComStudio. Per la prima volta sarà proiettato con audio-descrizione, a cura di Gian Maria Greco (Poiesis) con la collaborazione di Elena Di Giovanni.

La giornata si concluderà alle 20.30 presso lo Spazio Sociale Zei che ospiterà la presentazione, tradotta in LIS, del libro “America in bianco e nero” di Giovanna Pajetta. All’incontro parteciperanno l’autrice, giornalista corrispondente da New York, Claudia Mancina (Università di Roma “La Sapienza”), Daniele De Luca (Università del Salento), Antonio Galati (consigliere Regione Puglia), Luigi Del Prete (Fondazione Moschettini), modera Anna Caputo (Arci Lecce). La presentazione è realizzata collaborazione con Il presidio del libro, Fondazione Moschettini e Arci Lecce.

Cinema, Matilde
Cinema, Matilde

Prosegue sino a sabato 22 (ingresso gratuito, orari: 10.00/13.30 – 14.30/19.30) al MUST di Lecce la mostra del fotografo sloveno Evgen Bavčar. Le sue opere sono una vera e propria sfida al limite fisico della sua cecità, le sue fotografie prendono forma dai ricordi e dalle suggestioni evocate dalla realtà circostante, che l’artista rielabora con grande profondità, creando “visioni dell’anima” oniriche ed emozionanti. Ogni opera in mostra è audiodescritta e accompagnata da una quartina di endecasillabi e un verso sciolto che provano ad esprimerne il messaggio artistico. Il servizio di audiodescrizione è stato realizzato dagli studenti del corso di Traduzione Multimediale della facoltà di Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale dell’Università di Macerata: Letizia Anteni, Anthea Bottoni, Maria Francesca Di Nicola, Sara Maraschio, Patrizia Medori, Emy Mogetta e Luca Villani, con il coordinamento della professoressa Elena Di Giovanni. I versi sono di Francesco Manieri, la voce di Antonio Calò. La Mostra rientra nel progetto Lecce Capitale Europea della Cultura 2019.

Domenica 23 giugno (ore 21.30 – ingresso gratuito) l’appuntamento è presso la Chiesa del Monastero di Casole a Copertino. Protagonisti dell’ultima serata il violoncellista Redi Hasa e il contrabbassista Marco Bardoscia che prima si esibiranno ciascuno in un concerto solo e, in chiusura, proporranno insieme in prima nazionale lo spettacolo “Le Basse Sfere”.

Su Eppela, inoltre, è attiva una campagna di crowdfunding per sostenere SoundMakers e finanziare, in questo modo, tutte le soluzioni tecniche e le professionalità impegnate per rendere il festival un luogo di partecipazione e d’ispirazione per tutti, nessuno escluso.

SoundMakers Festival è il primo evento in Italia interamente progettato per una cultura accessibile, portavoce di istanze internazionali (art.27 della Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo) e nazionali (Manifesto della cultura accessibile) a favore di un modello culturale socialmente inclusivo, democraticamente partecipativo ed eticamente più responsabile; un progetto culturale diretto da Gian Maria Greco, ideato e organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Poiesis, rientra nella rete “Social Sounds” sostenuta dal progetto Puglia Sounds – P.O. FESR Puglia 2007 – 2013 Asse IV, e tra le iniziative “ArteInsieme 2013 – cultura e culture senza barriere”, un appuntamento con l’arte e la solidarietà promosso dal Museo Tattile Statale Omero in numerose città italiane e che annovera artisti testimonial come Nicola Piovani e Michelangelo Pistoletto. Realizzato in collaborazione e/o con il sostegno di Comune di Lecce, MUST, Comune di San Cesario di Lecce, Comune di Porto Cesareo, Istituto Comprensivo di Porto Cesareo, Università di Macerata, Master in Accessibility to Media Arts and Culture (Macerata), Lucky Red, Istituto Antonacci, Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, Sub.Ti. Access, Arci Lecce, Presidio del Libro, Fondazione Moschettini, Fondazione Fitzcarraldo (Torino), BCC Leverano, Isiviù (Messina), Studio Grafico FM, Laboratori Musicali, Radio Kaos ItaLIS, Teatro Valle Bene Comune (Roma).

POIESIS si distingue dal 2009 come uno dei soggetti più attivi nella produzione culturale e nella progettazione sociale in Puglia. Ha all’attivo, oltre a SoundMakers, la progettazione di sistemi di accessibilità turistica, museale e culturale, lo sviluppo di soluzioni per l’accessibilità intellettuale, rassegne di successo e la collaborazione con festival ed eventi di rilievo nazionale e internazionale. È formata da un gruppo di giovani operatori e operatrici culturali provenienti da differenti background che spaziano dalla organizzazione e produzione di eventi artistico-musicali alla progettazione culturale accessibile e inclusiva, dall’economia della cultura al marketing territoriale, dalla ideazione e conduzione di percorsi formativi alla didattica museale e comunicazione del patrimonio.

http://puglialive.net/

Newsletter