La canzone in romanesco di Silvestri

0
1.403 Numero visite

“Fatece largo che… passa il corteo”, inizio in romanesco per “A bocca chiusa” del romanissimo Daniele Silvestri che canta seduto al piano accompagnato da un interprete della lingua dei segni per i sordomuti.

Sanremo-2013-Daniele-Silvestri-450x252Secondo brano in perfetto stile Silvestri dal titolo “Il bisogno di te”. che però non passa il turno. Anche la scala ha fatto il suo ingresso sul palco dell’Ariston. Una scala tecnologica e transformer da cui scende una tesa Luciana Littizzetto che ha già fatto il primo cambio d’abito: “È un abito da spending review, corto. Sono le mutande di Crosetto”, ha commentato la Litti.
Ad attenderla in fondo alla scala Felix Baumgartner l’uomo “volante” che è andato oltre alla barriera del suono.
Newsletter