Oms: “Scoperto dove è nato il Coronavirus”

0
33 Numero visite

Le parole di Peter Daszak, presidente della EcoHealth Alliance e uno dei membri della spedizione che si è recata in Cina, sull’origine del Coronavirus

ROMA – La ricerca dell’Oms all’inizio di quest’anno a Wuhan inizia a gettare i primi dettagli sull’origine del Coronavirus. Come rivelato da Peter Daszak, presidente della EcoHealth Alliance e uno dei membri della spedizione che si è recata in Cina, le prove indicano che il Coronavirus ha avuto origine in un allevamento di animali esotici, nel sud del Paese asiatico. L’esperto lo ha rivelato durante un’intervista con NPR e ha assicurato che il gruppo di scienziati dell’Oms, di cui faceva parte, aveva trovato prove che allevamenti di animali esotici rifornivano il mercato di Huanan, a Wuhan, epicentro della pandemia. Durante le indagini, l’Oms è stata in grado di scoprire che, dopo aver appreso dei primi casi di questa malattia, il governo cinese avrebbe ordinato la chiusura di questi allevamenti di animali esotici. Inoltre, l’esperto indica come colpevole del passaggio del virus all’uomo un tipo di animale selvatico allevato in cattività e indica il pipistrello come l’animale che per primo ha incubato il Coronavirus. “Queste fattorie prendono animali esotici come istrici, pangolini, procioni o ratti per riprodursi in cattività”, ha spiegato lo zoologo britannico durante l’intervista.

 

Newsletter