Un’estate in Provenza con Jean Reno e Anna Galiena

0
1.239 Numero visite

Léa, Adrien e il loro fratellino Théo, sordo dalla nascita, partono per la Provenza per trascorrere l’estate nella tenuta di campagna con i nonni materni (Jean Reno e Anna Galiena). ). I tre nipoti, all’interno della fattoria del nonno, riscoprono uno stile di vita bucolico e passano dall’insofferenza verso la ruvidità di Paul (un ex sessantottino un po’ burbero e amante della campagna), a un piacevole momento di confronto intergenerazionale.

jonrenoLe differenze tra la vita di città e di campagna favoriscono la scoperta di questo intenso rapporto con i nonni e del valore del contatto con la natura, proprio nel momento in cui invece i genitori si apprestano a divorziare. Il film rappresenta un felice tentativo di coniugare il genere della commedia con un interessante spaccato generazionale.

Rose Bosch, già regista dell’acclamato Vento di primavera, giunge con Un’estate in Provenza al suo terzo lungometraggio. Il film pone particolare attenzione alla tematica del confronto tra generazioni e ai rapporti familiari, nonché alla questione delle differenze (uno dei bambini protagonisti è sordo dalla nascita); si tratta di un lavoro originale sia dal punto di vista stilistico sia per quanto riguarda l’attenzione a tematiche complesse, sapientemente inserite nella cornice di una commedia divertente e di qualità e adatto a tutta la famiglia.

Il film sarà distribuito in sala anche nella versione sottotitolata per la comunità sorda. Al cinema da Aprile!

 

 

In allegato il pressbook del film.

pressbook Un’estate in Provenza (PDF)

Vi terremo aggiornati sull’organizzazione delle proiezioni per la comunità sorda.
Erica Romano

NOMAD FILM DISTRIBUTION

Via Ostiense 81/A

00154 Rome (IT)

www.nomadfilm.it/

 

Newsletter