Mirafiori Lunapark nelle sale è accessibile ai disabili sensoriali

0
1.302 Numero visite

Mirafiori Lunapark opera prima di Stefano Di Polito, distribuzione Mariposa e Minerva, è la più lieta sorpresa dell’apertura della stagione cinematografica.

film-belli-cinema

Il film è stato presentato al TFF 2014 con proiezione accessibile grazie all’intervento di Sub-Ti Access in collaborazione con la Fondazione Carlo Molo onlus che promuove l’inziativa Torino + Cultura Accessibile.

Scaricando gratuitamente su smartphone l’app Sub-Ti Access e digitando il titolo del film, coloro che soffrono di deficit visivi o uditivi potranno scaricare la sottotitolazione o l’audiodescrizione in cuffia, e sincronizzare con l’inizio del film in sala.

Un servizo per conquistare un nuovo pubblico, per includere, per sensibilizzare per coinvolgere chi produce e distribuisce cultura e spettacolo.

Un servizio ancora poco diffuso nel nostro paese e molto più presente all’estero in conformità della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, promulgata dall’ONU nel 2006, e ratificata dall’Italia nel 2009, che “riconosce il diritto delle persone con disabilità a prendere parte su base di eguaglianza con gli altri alla vita culturale e invita a prendere tutte le misure appropriate per assicurare che le persone con disabilità godano dell’accesso a programmi televisivi, film, teatro e altre attività culturali, in forme accessibili”.

Il regista Stefano di Polito conferma il suo impegno “Mirafiori Lunapark racconta con il linguaggio della favola un’epoca di giustizia sociale e di lotta per i diritti civili, per questo motivo sono contento possa diventare uno strumento per chiedere il rispetto dei diritti delle persone con disabilità oltre che per valorizzare le buone esperienze di cultura accessibile”.

Fondazione Carlo Molo onlus

Torino+Cultura Accessibile

D. Trunfio

Newsletter