Tecnologia informatica e accessibilità a “I Venerdì del Pendola” con Sanzio Antonioni

0
2.480 Numero visite

Domani, venerdì 17 maggio, dalle 15 alle 17, ultimo appuntamento del ciclo di incontri con personalità sorde di livello internazionale organizzato da Mason Perkins Deafness Fund con il patrocinio della Provincia di Siena, dell’Asp “Città di Siena” e dell’Ens – Sezione Provinciale di Siena (ingresso libero)

Ingegnere informatico, Sanzio Antonioni approfondirà il ruolo della tecnologia come strumento di accessibilità e supporto didattico e le sue ripercussioni sulla vita sociale e formativa dei sordi

Sanzio_AntonioniIl ruolo della tecnologia come strumento di accessibilità e supporto didattico e le sue ripercussioni sulla vita sociale e formativa dei sordi. E’ questo il tema al centro dell’ultimo incontro de “I Venerdì del Pendola”, che domani,venerdì 17 maggio, alle 15 vedrà protagonista Sanzio Antonioni. (Siena, Via Tommaso Pendola, 37, ingresso libero).

Cosa significa “accessibilità” a livello tecnologico e quali sono i suoi vantaggi? Perché è importante acquisire consapevolezza del diritto di accessibilità e quali sono le conseguenze che il rispetto – o il mancato rispetto – di questo diritto ha sulla vita sociale dei sordi? E quando la tecnologia entra nella scuola con le moderne tecnologie assistive? Quali sono i vantaggi o gli svantaggi di questo approccio educativo? Sono alcune delle domande a cui Sanzio Antonioni, ingegnere informatico, cercherà di dare risposte stimolando un dibattito con la platea nell’incontro dal titolo “Tecnologia informatica nella scuola e nella vita dei sordi”.

Per garantire la piena accessibilità, durante la presentazione sarà fornito un servizio di interpretariato Lis-italiano.

L’incontro con Sanzio Antonioni chiude il ciclo de “I Venerdì del Pendola”, 7 incontri con personalità sorde internazionali organizzati da Mason Perkins Deafness Fund con il patrocinio della Provincia di Siena, dell’Asp “Città di Siena” e dell’Ens – Sezione Provinciale di Siena: un percorso che, partito lo scorso novembre con appuntamenti a cadenza mensile, ha toccato temi come emozioni e sordità con la psicologa Valentina Foa, i diritti delle persone sorde con Humberto Insolera, l’accessibilità della cultura e dell’informazione con Carlo Di Biase e Lorenzo Laudo, l’insegnamento delle lingue dei segni straniere con Luigi Lerose, la poesia in Lis con Lucia Daniele.

Obiettivo dell’iniziativa, quello di contribuire a tenere alta l’attenzione su identità, lingua e cultura sorda stimolando una riflessione sulla sordità che investa non solo la comunità sorda ma anche quella udente, così da favorire il dialogo e il confronto.

Per maggiori informazioni: info@mpdfonlus.com

Sanzio Antonioni

Sanzio Antonioni è un ingegnere informatico che lavora nel settore Ingegneria in Iveco a Torino. Nato Modena nel 1973, ha frequentato l’istituto per sordi “T. Pellegrini” di Modena. E stato borsista Mason Perkins Deafness Fund alla Gallaudet University.

La Mason Perkins Deafness Fund


La Mason Perkins Deafness Fund nasce nel 1985 per favorire il benessere, la formazione, lo sviluppo del potenziale dei bambini sordi e sordo ciechi. L’obiettivo è quello di lavorare per costruire un ambiente positivo e stimolante che focalizzi l’attenzione sulle potenzialità del bambino sordo piuttosto che sul suo deficit uditivo.

La Mason Perkins Deafness Fund è attiva su più fronti: il sostegno diretto alla formazione di giovani sordi anche attraverso il finanziamento di borse di studio, l’impegno per rafforzare la loro rete di sostegno attraverso la formazione specializzata di tutte le categorie professionali che lavorano nel campo della sordità (interpreti di lingua dei segni, assistenti alla comunicazione, educatori sordi,docenti e ricercatori), la vocazione per una piena diffusione della Lingua dei Segni Italiana (Lis) come presupposto essenziale per promuovere la conoscenza della cultura sorda, salvaguardare la dignità e favorire l’integrazione delle persone sorde.

Tre ambiti di attività diversi ma complementari – l’educazione, l’interpretariato, la lingua e la cultura – che insieme concorrono allo sviluppo di un ambiente di vita e di lavoro accogliente e stimolante in cui, dall’infanzia all’età adulta, la persona sorda sia integrata e valorizzata per le sue potenzialità piuttosto che penalizzata in ragione della sua sordità.

www.mpdfonlus.com

Ufficio stampa Mason Perkins Deafness Fund
Tiziana Landi
 
Newsletter