Treviso
Da Febbraio a Settembre

Progetto “STACCO” La mobilità solidale 3600 viaggi, 160mila chilometri percorsi, 300 volontari e 9mila ore di volontariat

Pubblicato: venerdì 6.10.2017 alle 18:01
Segui Sordionline su
194 Numero visite | Nessun commento
Categoria: Speciali

Dati molto significativi quelli del progetto “STACCO” un servizio ideato e fornito da Volontarinsieme – CSV Treviso, e finanziato dalla Regione Veneto, che ha  deciso di sostenere progettualità dedicate al trasporto e accompagnamento sociale, inteso come servizio offerto dalle organizzazioni di volontariato in rete, a favore di persone svantaggiate rispetto alla mobilità ordinaria, quali per esempio persone anziane e disabili.

 

Da Febbraio a Settembre (8 mesi di attività) sono stati eseguiti oltre 3.600 viaggi, di cui 683 per persone con Alzheimer.

Sono state impiegate 9.000 ore di volontariato e percorsi oltre 160mila chilometri.

Oltre 300 i volontari coivolti appartenenti a 25 diverse associazioni nel territorio,  54 mezzi messi a disposizione e 59 i Comuni sul cui territorio si è attuato il progetto.  

Si tratta di un  trasporto “a chiamata” che garantisce il massimo utilizzo dei mezzi e una risposta ottimale alla domanda, sempre crescente, di trasporto persone in difficoltà.

Possono richiedere il servizio i cittadini residenti in provincia di Treviso, ed è rivolto a soggetti fragili e/o svantaggiati in particolare a tutte le persone anziane e/o disabili con oggettive difficoltà motorie o psichiche. È riservata particolare attenzione alle persone anziane e/o disabili che vivono sole, che presentano difficoltà di deambulazione e non sono del tutto autonome nell’uso di mezzi propri o pubblici.

L’efficacia del servizio offerto è attestata dai numeri, significativi e rilevanti, di questi otto mesi di attività – afferma Alberto Franceschini Presidente Volontarinsieme – CSV Treviso – Si tratta di trasporti con prevalente carattere sociale e la ricaduta sociale che stiamo constatando è altissima. Molti utenti ci richiamano per sottolineare l’importanza della cortesia e gentilezza dei volontari, che spesso instaurano con la persona accompagnata un rapporto di amicizia, di ascolto, di supporto nelle fatiche quotidiane. Crediamo che questo sia elemento distintivo di un welfare territoriale e di comunità che bisogna sempre più sostenere e incentivare.”

http://storiedieccellenza.it

Monterotondo (Roma)
16 dicembre 2017

Circolo per l’Integrazione dei Sordi Monterotondo ‘consegna ceste di Natale 2017’

Per i soci CIS e gli allievi della Scuola LIS al circolo dalle 17,30 e CENA SOCIALE

10 Dic 2017
Articoli sullo stesso argomento

Strumenti
Stampa questa pagina Stampa questa pagina
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico
Scrivi il tuo articolo
Iscriviti alla Newsletter


Titolo della pagina:

Progetto “STACCO” La mobilità solidale 3600 viaggi, 160mila chilometri percorsi, 300 volontari e 9mila ore di volontariat


Questo indirizzo (URL) del sito di una pagina:
http://www.sordionline.com/index.php/2017/10/progetto-stacco-la-mobilita-solidale-3600-viaggi-160mila-chilometri-percorsi-300-volontari-9mila-ore-volontariat/

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Per scrivere: Accedi oppure registrati per pubblicare un commento.

Roma
di Licia Gargiulo

Natale a Cinecittà World

Ultimi commenti
Chi: ABUSI SUI BAMBINI SORDI:la confessione del prete dell'Istituto Provolo - Varese Press giornale online

Pedofilia al Provolo in Argentina, ispettore del Papa interrogato dal pm

Data: 29-11-2017

Chi: ABUSI SUI BAMBINI SORDI:la confessione del prete dell'Istituto Provolo - Varese Press giornale online

Istituto Provolo, abusi sui bimbi sordomuti: in esclusiva i documenti secretati dal Vaticano

Data: 29-11-2017

Chi: QUANTA CONFUSIONE | Il Blogger dei Sordi

Perché quel Testo Unico non va bene

Data: 23-11-2017

Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

-

Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde