Roma
Con una serie di videolis

Porte aperte ai non udenti nei musei civici romani: l’arte “parla” in LIS

Pubblicato: mercoledì 4.10.2017 alle 18:11
Segui Sordionline su
168 Numero visite | Nessun commento
Categoria: Arte & Cultura

di Valeria Arnaldi ROMA – Accessibilità e inclusione. Queste le parole chiave dell’offerta e soprattutto della filosofia dei Musei Civici a Roma, che dopo il successo dell’iniziativa “Musei da toccare”, studiata per consentire anche ai non vedenti la visita ai musei  e la percezione dei tanti capolavori esposti, ora pensano ai non udenti, con una serie di video nella lingua dei segni.

Il primo era  stato posizionato nel cortile del Museo di Roma a Palazzo Braschi. Ora ad arricchire l’offerta museale capitolina arrivano altri dieci video in LIS di circa tre minuti ciascuno, proiettati su supporti multimediali negli spazi di Mercati di Traiano-Museo dei Fori Imperiali, Centrale Montemartini, Museo Carlo Bilotti-Aranciera di Villa Borghese, Museo Pietro Canonica, Musei di Villa Torlonia: Casino Nobile e Casina delle Civette, Museo Napoleonico, Museo dell’Ara Pacis e Galleria d’Arte Moderna e prossimamente anche ai Musei Capitolini.

Il progetto, promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, nasce con la finalità, appunto, di abbattere le barriere architettoniche e sensoriali in spazi museali e aree archeologiche.

I video sono stati realizzati dall’Istituto Statale per Sordi di Roma, prima scuola pubblica per sordi in Italia che dopo la trasformazione in ente svolge attività di consulenza, documentazione e aggiornamento sulla sordità. La Sovrintendenza ha stipulato con l’Istituto un protocollo d’intesa finalizzato alla realizzazione di iniziative per un’efficace comunicazione e accessibilità del patrimonio culturale alle persone sorde.

I testi tradotti in LIS sono stati redatti dai funzionari di ciascun museo coinvolto. Un team di professionisti sordi ha seguito tutte le fasi di lavorazione, dall’adattamento dei contenuti  alla resa in LIS alle riprese video e montaggio con sovraimpressione fotografiche, fino all’ inserimento dei sottotitoli indispensabili a tutti coloro che non conoscono la LIS.

http://www.leggo.it/

Articoli sullo stesso argomento

Strumenti
Stampa questa pagina Stampa questa pagina
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico
Scrivi il tuo articolo
Iscriviti alla Newsletter


Titolo della pagina:

Porte aperte ai non udenti nei musei civici romani: l’arte “parla” in LIS


Questo indirizzo (URL) del sito di una pagina:
http://www.sordionline.com/index.php/2017/10/porte-aperte-ai-non-udenti-nei-musei-civici-romani-larte-parla-lis/

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Per scrivere: Accedi oppure registrati per pubblicare un commento.

Roma
di Licia Gargiulo

Natale a Cinecittà World

Ultimi commenti
Chi: ABUSI SUI BAMBINI SORDI:la confessione del prete dell'Istituto Provolo - Varese Press giornale online

Pedofilia al Provolo in Argentina, ispettore del Papa interrogato dal pm

Data: 29-11-2017

Chi: ABUSI SUI BAMBINI SORDI:la confessione del prete dell'Istituto Provolo - Varese Press giornale online

Istituto Provolo, abusi sui bimbi sordomuti: in esclusiva i documenti secretati dal Vaticano

Data: 29-11-2017

Chi: QUANTA CONFUSIONE | Il Blogger dei Sordi

Perché quel Testo Unico non va bene

Data: 23-11-2017

Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

-

Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde