Pubblicato: lunedì 28.8.2017 alle 11:15
Sei in Notizie di animali | 158 Numero visite | Nessun commento
Articoli correlati

Famiglia di sordi salvata dal gatto...

Arezzo
Gatto si era già attacato alla maniglia per aprire

California
Jake l'ha scelta

Va al rifugio e adotta il cane che nessuno avrebbe mai preso. Il motivo vi sorprenderà

Una donna è andata nel rifugio della sua città chiedendo di adottare il cane che nessuno altro voleva. Il motivo vi commuoverà

Segui Sordionline su

Quando Melani Andrews ha deciso di adottare un cane, aveva già in mente un particolare tipo: voleva quello più vecchio al rifugio e quello che aveva meno probabilità di trovare una casa. Gli ultimi anni per la Andrews, 72 anni, originaria di Galt, in California, non erano stati facili. Prima aveva perso il marito, poi aveva dovuto dire addio anche al suo amato Staffordshire terrier, Lola, che era stato per lei un grande conforto durante i tempi difficili.

27 agosto 2017, di Valeria Marucci

Un cane da aiutare

“Mi sentivo giù e un po’ depressa – ha detto la Andrews a The Dodo – Le mie nipoti sono venute da una notte, e hanno detto:’Nonna, hai bisogno di qualcuno per tenerti compagnia. Non puoi stare seduta qua da sola‘”. Così, due settimane fa circa, la signora ha deciso di andare al Front Street Animal Shelter di Sacramento, in California, per prendere un nuovo membro della famiglia. “Volevo aiutare qualcuno – ha continuato – un cane come Lola mi aveva confortato e così ho detto loro che avrei voluto quello più anziano che avevano, quello che nessuno avrebbe preso. Non mi interessava se era malato, non mi importava. Non ho molti soldi, ma sono sicura di averne abbastanza per prendermi cura di un piccolo cane”.

Jake l’ha scelta

Così il personale del canile ha portato la donna in un box dove vivevano 3 piccoli cani. Uno di questi era Jake, 12 anni, che era stato abbandonato da pochi mesi fa. “I due amici di Jake mi hanno ignorata – ha proseguito – ma Jake si è corso verso di me e ha cominciato a guaire. Così ho pensato:’Sembra che vuole andare e io lo prenderò’”. Il personale del ricovero era felice che Andrews aveva scelto Jake, ma avevano bisogno di informarla sulle sue questioni mediche – Jake aveva un cancro alla pelle terminale, ed era anche sordo e parzialmente cieco.

Il loro tempo è limitato ma felice

“Mi hanno informato che aveva un cancro e che aveva un tempo limitato, ma ho pensato che posso farlo felice per quello che gli resta”. E la loro vita insieme sta trascorrendo nel migliore dei modi: “Ogni giorno rido un po’ di più” ha concluso. E di certo se il loro tempo non è tantissimo, comunque sarà di qualità. Di sicuro.

Photo Credits Facebook

 

http://velvetpets.it

 

Tags correlati: , , , , ,

Perugia
Nel mese di ottobre...

‘Oktoberfest a Perugia’ dell’AUSRU

Festa d’ottobre, “alla bavarese”… ma l’AUSRU desidera, qui a Perugia, di farlo ‘Perugina’ …

Ultimo articolo

Asti
Inizio a ottobre 2017

L’Ens di Asti: Corsi Lingua dei Segni di 1° livello

Formazione e Corsi LIS

Informazioni: Il corso è aperto ad un numero limitato di allievi...

Nessun commento
Articoli sullo stesso argomento

Strumenti
Stampa questa pagina Stampa questa pagina
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico
Scrivi il tuo articolo
Iscriviti alla Newsletter


Titolo della pagina:

Va al rifugio e adotta il cane che nessuno avrebbe mai preso. Il motivo vi sorprenderà


Questo indirizzo (URL) del sito di una pagina:
http://www.sordionline.com/index.php/2017/08/va-al-rifugio-adotta-cane-nessuno-avrebbe-mai-preso-motivo-vi-sorprendera/

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Per scrivere: Accedi oppure registrati per pubblicare un commento.

Ultimi commenti
Chi: #AssistenzaH24Subito : Aggiornamenti in tempo reale sul caso dei disabili siciliani senza assistenza domiciliare H24 da 20anni « #StopAllaViolenzaSuiDisabili

Jovanotti con Pif: «Mi fa schifo chi prende in giro i disabili siciliani»

Data: 20-6-2017

Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

- Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde