Reggio Emilia
Non riconoscono legge

Disabili in azienda? Le imprese reggiane preferiscono una multa

Pubblicato: lunedì 7.8.2017 alle 11:03
Segui Sordionline su
242 Numero visite | Nessun commento
Categoria: Fisco e Lavoro

Sono più di 500 le ditte nostrane che non rispettano la legge sul collocamento mirato delle persone svantaggiate. A fine 2016 quasi 1.200 le mancate assunzioni per 20 milioni di euro di sanzioni.

Gabriele Franzini

VIDEO

REGGIO EMILIA – Quasi 1.200 persone svantaggiate che, per legge, dovrebbero essere al lavoro e invece sono a casa. Disabili, invalidi civili e del lavoro, non vedenti e sordomuti, che in base a una norma del 1999 – quella sul collocamento mirato – dovrebbero essere assunti dalle aziende e dagli enti pubblici in proporzione agli organici, ma che non riescono a far valere questo diritto.

L’ultimo elenco sulle cosiddette “scoperture”, aggiornato all’8 dicembre 2016, comprende i nomi di oltre 500 aziende reggiane grandi e piccole (anche se non piccolissime, perché gli obblighi valgono solo per le imprese con almeno 15 dipendenti) con 1.195 posti non coperti.

A guidare la classifica è Max Mara, con 116 mancate assunzioni in 9 società del gruppo. Al secondo posto, a quota 65, c’è Argo Tractors, il gruppo industriale di Fabbrico erede della Landini. Segue la Padana Tubi di Guastalla, con 25 scoperture, seguita da Walvoil e gruppo Ama di San Martino in Rio.

Fino all’anno scorso, i datori di lavoro inadempienti erano sanzionati con una multa di 62,77 euro al giorno per ogni lavoratore disabile non occupato. E non sono pochi, come abbiamo visto, quelli che preferiscono pagare piuttosto che inserire in azienda una persone svantaggiata. A conti fatti, le sanzioni pagate dalle aziende reggiane per il 2016 oscillano attorno ai 20 milioni di euro.

In futuro il conto è destinato a diventare ancora più salato. Per contrastare i diffusi fenomeni di inottemperanza della legge sul collocamento mirato, un decreto legislativo collegato al Jobs Act ha quasi triplicato le sanzioni per chi non rispetta la norma, portandole a 153 euro al giorno per ogni disabile non assunto. Dall’1 gennaio di quest’anno, dunque, ogni mancata assunzione costerà all’azienda dai 40 ai 47mila euro all’anno.

http://www.reggionline.com

 

 

Monterotondo
Sabato 21 ottobre 2017

Il CIS Monterotondo organizza una ‘Festa non solo nonni’

Prenotazioni entro giovedì 19 ottobre al 3391527538. Contributo di ogni partecipante 15,00 euro

14 Ott 2017
Articoli sullo stesso argomento

Strumenti
Stampa questa pagina Stampa questa pagina
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico
Scrivi il tuo articolo
Iscriviti alla Newsletter


Titolo della pagina:

Disabili in azienda? Le imprese reggiane preferiscono una multa


Questo indirizzo (URL) del sito di una pagina:
http://www.sordionline.com/index.php/2017/08/disabili-azienda-le-imprese-reggiane-preferiscono-multa/

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Per scrivere: Accedi oppure registrati per pubblicare un commento.

Ultimi commenti
Chi: #AssistenzaH24Subito : Aggiornamenti in tempo reale sul caso dei disabili siciliani senza assistenza domiciliare H24 da 20anni « #StopAllaViolenzaSuiDisabili

Jovanotti con Pif: «Mi fa schifo chi prende in giro i disabili siciliani»

Data: 20-6-2017

Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

- Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde