Pubblicato: giovedì 30.3.2017 alle 11:12
262 Numero visite | Sei in Mondo

Londra
La parlamentare conosce bene la BSL

Scoppia la battaglia sulla lingua dei segni a Westminster

Condividi questo articolo
Segui Sordionline su

Pubblicato: giovedì 30. 3. 2017 alle 11:12
Categoria: Mondo
262 Numero visite
Commenta: Nessun commento
Postato: webdesigner
Tag:, , , ,

Mai nella storia del Parlamento inglese era stata presentata un’interrogazione nel linguaggio dei segni.

di Ivano Abbadessa

Lo ha fatto per la prima volta venerdì scorso la deputata laburista Alba Butler. Che, pur non essendo sordomuta, ha scelto questa forma di comunicazione per chiedere al governo di riconoscere la British Sign Language (BSL) come una vera e propria lingua.

La parlamentare conosce bene la BSL per essere stata da sempre al fianco degli oltre 150mila disabili sensoriali residenti nel Regno Unito che la usano e che da anni aspettano un provvedimento che li riconosca al pari di una minoranza linguistica.

 

Ciò comporterebbe, ad esempio, l’obbligo per l’esecutivo di Sua Maestà di tradurre in BSL tutte le informazioni e i servizi pubblici

http://www.west-info.eu/

 

 

Partecipa alla discussione

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Devi essere Accesso effettuato per postare un commento.

Le notizie della settimana

Rai Video Caffè Paulista
Unica rete televisiva in Italia

Buon Compleanno Carosello! 60 candeline per un mito

Rovigo
Padre "disabile da 12 anni"

Oltre 30 ore su una barella, è una vergogna

Ultimi commenti
Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

- Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde