Calabria
Servizi di mobilità

Presentato il progetto “iCatanzaro” per una città a portata di click

“iCatanzaro: la città parla in codice”. È l’idea innovativa presentata nella sala concerto di Palazzo de Nobili, a Catanzaro, dal gruppo Giovani Forza Italia Catanzaro per rendere il Capoluogo più tecnologico ed accessibile a cittadini e turisti

Pubblicato: lunedì 5.12.2016 alle 18:25
Segui Sordionline su
849 Numero visite | Nessun commento
Categoria: Turismo

Una città a portata di click dunque, come hanno sottolineato nei loro interventi Saverio Mirijello, coordinatore cittadino del gruppo, Giuseppe Daniele, responsabile area politiche sociali e pari opportunità e Giuseppe Paone, responsabile area arte, cultura e pubblica istruzione.

articolo di Giuseppe Sanzi

ilcata

L’idea è piuttosto semplice: basterà collegarsi al Web con il proprio smartphone scansionando un codice bidimensionale, il cosiddetto QR Code, oppure tramite la tecnologia NFC, per ottenere una serie di informazioni che vanno da quelle turistiche a quelle relative ai servizi di mobilità.

Nella presentazione sono stati elencati una serie di edifici e monumenti storici della città che potrebbero essere dotati di QR Code: si tratta del palazzo De Nobili, della fontana monumentale de “Il Cavatore”, il complesso monumentale del “San Giovanni”, Villa Margherita, Palazzo Fazzari, la Cattedrale “Il Duomo” ed il monumento ai caduti del mare “l’Ancora”. Per quanto riguarda i servizi di mobilità, l’idea iniziale riguarda le principali fermate Amc del Capoluogo come quelle di via Indipendenza, via Kennedy, via Papa Pio X e Piazza Anita Garibaldi.

L’applicazione è stata ideata per essere semplice e utilizzabile da tutti. Il progetto infatti prevede che le informazioni fornite ai cittadini attraverso l’utilizzo del QR Code ed NFC, vengano trasmesse anche in audio, rendendole fruibili alle persone cieche e ipovedenti, e tradotte in Lingua dei Segni Italiana (LIS) fruibile alle persone sorde. Presenti alla conferenza stampa anche il presidente ENS Catanzaro, Serafino Mazza, e l’interprete LIS, la Dott.ssa Giuseppina Palmieri.

Il tutto a costo zero per la città visto che potrebbero essere sfruttati una serie di fondi che, di fatto, potrebbero coprire interamente il costo dell’intervento. Il progetto è stato accolto favorevolmente dall’Amministrazione, presente alla conferenza stampa con Ivan Cardamone, presidente del Consiglio comunale, e Antonio Viapiana, capo gabinetto del Sindaco, che ora dovrà approvarlo.

http://www.infooggi.it/

 

Monterotondo (Roma)
16 dicembre 2017

Circolo per l’Integrazione dei Sordi Monterotondo ‘consegna ceste di Natale 2017’

Per i soci CIS e gli allievi della Scuola LIS al circolo dalle 17,30 e CENA SOCIALE

10 Dic 2017
Articoli sullo stesso argomento

Strumenti
Stampa questa pagina Stampa questa pagina
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico
Scrivi il tuo articolo
Iscriviti alla Newsletter


Titolo della pagina:

Presentato il progetto “iCatanzaro” per una città a portata di click


Questo indirizzo (URL) del sito di una pagina:
http://www.sordionline.com/index.php/2016/12/presentato-progetto-icatanzaro-citta-portata-click/

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Per scrivere: Accedi oppure registrati per pubblicare un commento.

Roma
di Licia Gargiulo

Natale a Cinecittà World

Roma
Party d’Inaugurazione sabato 9 dicembre

Natale a Cinecittà World

Ultimi commenti
Chi: ABUSI SUI BAMBINI SORDI:la confessione del prete dell'Istituto Provolo - Varese Press giornale online

Pedofilia al Provolo in Argentina, ispettore del Papa interrogato dal pm

Data: 29-11-2017

Chi: ABUSI SUI BAMBINI SORDI:la confessione del prete dell'Istituto Provolo - Varese Press giornale online

Istituto Provolo, abusi sui bimbi sordomuti: in esclusiva i documenti secretati dal Vaticano

Data: 29-11-2017

Chi: QUANTA CONFUSIONE | Il Blogger dei Sordi

Perché quel Testo Unico non va bene

Data: 23-11-2017

Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

-

Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde