Sicilia
Turistica per i disabili

A Castelvetrano si analizza il binomio turismo e accessibilità

Pubblicato: mercoledì 21.12.2016 alle 12:26
Segui Sordionline su
736 Numero visite | Nessun commento
Categoria: Turismo

Nei giorni scorsi Castelvetrano ha ospitato il convegno ‘Turismo & disabilità: l’offerta turistica per i disabili in Sicilia, occasione di sviluppo economico e di integrazione sociale’ organizzato dall’AIAS al baglio Florio del Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa.

Durante l’incontro Angela Puleo, presidente dell’AIAS ha proposto un concorso di idee annuale per la stesura di una tesi di laurea volta a rendere accessibile un bene culturale in modo da avvicinare i disabili al patrimonio culturale , spesso inaccessibile.

“La Sicilia – ha detto Antonio Barone, direttore itinerario culturale Rotta dei Fenici – è ancora molto indietro in fatto di accessibilità, visitabilità e fruibilità dei luoghi di cultura e d’arte. Non vi sono informazioni specifiche sui siti istituzionali regionali e provinciali e così i milioni di turisti che vorrebbero trascorrere le loro vacanze nella nostra isola, non trovando notizie sui servizi, vi rinunciano. Spesso i privati sono attrezzati ma gli attrattori culturali no. Attualmente stiamo portando avanti diversi progetti, tra i quali quello con l’AIAS di Castelvetrano di monitoraggio del patrimonio culturale per accertarne il livello di accessibilità”.

“Il mio lavoro mira ad offrire una buona percezione e fruibilità del sito archeologico da parte di tutti, normodotati e disabili. “Nell’ottica dell’inclusione stiamo cercando di creare uno specifico ufficio tecnico in grado di realizzare progetti con i Comuni di Campobello di Mazara e Castelvetrano. Con quest’ultimo attualmente stiamo cercando di eliminare una scala chiusa che dalla zona dell’ingresso conduce alla parte alta e di trasformarla in rampa”, ha affermato Enrico Caruso, direttore del parco archeologico di Selinunte-Cave di Cusa.

Sempre sulla linea dell’accessibilità il progetto ‘Hera indica la via’, riservato agli studenti dei corsi di laurea magistrale in Architettura, in Ingegneria Edile-Architettura e laurea in Design. All’iniziativa hanno reso parte 22 universitari con 3 lavori.

A vincere l’elaborato realizzato da Andrea Ferrara, di Monreale e Adele Giambrone di Aragona. Si tratta di una brochure sul parco archeologico di Selinunte-Cave di Cusa dove è suggerito un percorso fruibile a tutti, disabli e non, dove sono indicate le percentuali di pendenza del terreno. Il premio in denaro, assegnato ai due studenti, è stato messo in palio dal Rotary Club Castelvetrano-Valle del Belice.

http://www.travelnostop.com

 

 

Monterotondo (Roma)
16 dicembre 2017

Circolo per l’Integrazione dei Sordi Monterotondo ‘consegna ceste di Natale 2017’

Per i soci CIS e gli allievi della Scuola LIS al circolo dalle 17,30 e CENA SOCIALE

10 Dic 2017
Articoli sullo stesso argomento

Strumenti
Stampa questa pagina Stampa questa pagina
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico
Scrivi il tuo articolo
Iscriviti alla Newsletter


Titolo della pagina:

A Castelvetrano si analizza il binomio turismo e accessibilità


Questo indirizzo (URL) del sito di una pagina:
http://www.sordionline.com/index.php/2016/12/castelvetrano-si-analizza-binomio-turismo-accessibilita/

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Per scrivere: Accedi oppure registrati per pubblicare un commento.

Roma
di Licia Gargiulo

Natale a Cinecittà World

Ultimi commenti
Chi: ABUSI SUI BAMBINI SORDI:la confessione del prete dell'Istituto Provolo - Varese Press giornale online

Pedofilia al Provolo in Argentina, ispettore del Papa interrogato dal pm

Data: 29-11-2017

Chi: ABUSI SUI BAMBINI SORDI:la confessione del prete dell'Istituto Provolo - Varese Press giornale online

Istituto Provolo, abusi sui bimbi sordomuti: in esclusiva i documenti secretati dal Vaticano

Data: 29-11-2017

Chi: QUANTA CONFUSIONE | Il Blogger dei Sordi

Perché quel Testo Unico non va bene

Data: 23-11-2017

Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

-

Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde