Pubblicato: lunedì 10.10.2016 alle 18:01
345 Numero visite | Sei in Cronaca sordi
Articoli correlati

“La chiesa oltre” per non udenti e migranti...

Montefiascone
Testimoniare Cristo Oltre

Pedofilia all’istituto argentino Provolo. Ci potrebber...

Verona
San Zeno / Stradone Antonio Provolo

Addio ad Augusto Guidetti...

Roma
Scomparso all’età di 80 anni

Grosseto
È successo nella notte tra venerdì e sabato

Prendono a calci il cane e rubano in casa mentre tutti dormono

Condividi questo articolo
Segui Sordionline su

Pubblicato: lunedì 10. 10. 2016 alle 18:01
Categoria: Cronaca sordi
345 Numero visite
Commenta: Nessun commento
Postato: webdesigner
Tag:, , , ,

I ladri sono entrati di notte nella casa di un ex poliziotto. Sua moglie e suo figlio erano a letto: hanno portato via solo una borsa d

i Gabriele Baldanzi

strada_grossetoÈ successo nella notte tra venerdì e sabato. Sandro Pilozzi, 56 anni, poliziotto in pensione, per anni ispettore capo della Polizia Postale alla Questura di Grosseto, è stato vittima di un furto con scasso nella sua abitazione di campagna a Chiocciolaia nel triangolo di terra che unisce la Castiglionese con la strada del Cristo. A dire il vero Pilozzi non era in casa ieri notte. C’erano invece la moglie e il figlio dodicenne, autistico e sordomuto.

L’ex poliziotto aveva deciso di dormire a Castiglione della Pescaia, dove sabato mattina presto era impegnato in un servizio. Pilozzi, infatti, è comandante regionale delle guardie zoofile, un volto conosciuto dai grossetani, per l’impegno quotidiano messo in campo nella tutela della natura e degli animali.

Nel casale preso di mira dai ladri – dicevamo – dormivano la moglie e il figlio. I ladri sarebbero entrati tra le 3 e le 5 del mattino.

«Nel cortile del podere – racconta Pilozzi, al telefono – hanno trovato una sedia. Dal giardino l’hanno portata sotto una finestra. Qui è stata divelta una controfinestra, poi – forse con un cacciavite – hanno rotto il vetro. La classica spaccata. In casa hanno trovato poco. Si sono limitati a portare via la borsa di mia moglie. Conteneva il portafoglio con carte, bancomat e circa duecento euro in banconote. Il cane lo abbiamo trovato con la coda tra le gambe, spaventato, come fosse stato picchiato. Forse preso a calci. Per fortuna i miei non si sono svegliati. Sono molto preoccupato per ciò che poteva succedere con mio figlio. La notte gli capita di alzarsi quando non dorme, è un bambino che può sembrare più grande dell’età che ha, ma soprattutto non so quale reazione avrebbe potuto avere trovandosi davanti i ladri. È una situazione brutta, pesante e pericolosa. Qui non ci sentiamo al sicuro. La zona di Chiocciolaia, Cernaia, Squadre Basse già tante altre volte è stata presa di mira dai ladri. Io sono contrario alla violenza, ma in qualche modo i cittadini devono essere difesi».

I ladri, in casa Pilozzi, avevano già provato a entrare qualche mese fa, di giorno, con lo stesso stratagemma (rompendo una finestra). «Non eravamo in casa – racconta Pilozzi, ma evidentemente qualcosa li disturbò. Ripeto: fortunatamente ieri notte mia moglie e mio figlio non si sono accorti di nulla; non si sono resi conto del rischio che hanno corso. La

visita notturna l’hanno scoperta solo al loro risveglio».

È stato lo stesso Pilozzi, con un post su Facebook a dare la notizia, ieri mattina, incassando la solidarietà e la vicinanza di centinaia di amici e colleghi. A fare denuncia, a metà mattina, è stata personalmente la moglie.

http://iltirreno.gelocal.it/

 

Partecipa alla discussione

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Devi essere Accesso effettuato per postare un commento.

Le notizie della settimana

Rai Video Caffè Paulista
Unica rete televisiva in Italia

Buon Compleanno Carosello! 60 candeline per un mito

Rovigo
Padre "disabile da 12 anni"

Oltre 30 ore su una barella, è una vergogna

Ultimi commenti
Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

- Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde