Pubblicato: sabato 3.10.2015 alle 12:10
651 Numero visite | Sei in Speciali

Milano

Expo 2015, disabile chiede assistenza 10 giorni prima ma percorrere 300 metri è un’odissea: “Io, preso per i fondelli”

La sua visita a Expo si è trasformata lo stesso in una “disavventura”

Condividi questo articolo
Segui Sordionline su

Pubblicato: sabato 3. 10. 2015 alle 12:10
Categoria: Speciali
651 Numero visite
Commenta: Nessun commento
Postato: webdesigner
Tag:, , , , ,

Prima di partire per Milano Pio Abiusi, 67 anni, di Matera, ha chiesto agli organizzatori e a Trenord di facilitare il suo trasporto in carrozzina dal treno all’area in cui avrebbe affittato i mezzi elettrici messi a disposizione dei portatori di handicap. Ma il tratto tra la stazione e i tornelli è terra di nessuno: i protocolli non prevedono procedure né personale che possa andare a prendere i visitatori diversamente abili e accompagnarli all’ingresso

Foto Piero Cruciatti / LaPresse 26-05-2015 Milano, Italia Cronaca Padiglioni ad Expo Milano 2015 Nella Foto: Decumano Photo Piero Cruciatti / LaPresse 26-05-2015 Milan, Italy Cronaca Pavillion at Expo Milano 2015 In the Photo: Decumano

Foto Piero Cruciatti / LaPresse

di Luigi Franco

Un lungo scambio di email e di telefonate partito con dieci giorni di anticipo non è servito a nulla. La sua visita a Expo si è trasformata lo stesso in una “disavventura”, con tanto di chiamata finale alla polizia. O almeno così l’ha vissuta Pio Abiusi, 67enne di Matera che proprio dal capoluogo della Basilicata è partito per visitare l’esposizione universale. Cercando di prendere alcune precauzioni, perché Abiusi è portatore di una disabilità che ne riduce le possibilità di movimento. “Io e mia figlia – racconta – abbiamo contattato sia Trenord che Expo per capire, una volta arrivati in stazione, su quale tipo di aiuto avremmo potuto contare per raggiungere Cascina Triulza”. Qui, in quello che è stato definito il padiglione della società civile, c’è il Mobility center, dove i visitatori possono noleggiare mezzi elettrici per disabili. Solo che Cascina Triulza dista alcune centinaia di metri dai tornelli del sito. E l’ingresso più vicino è a 300 metri dalla stazione.

“L’incarico di facilitare gli spostamenti delle persone disabili in stazione è affidato da Rete Ferroviaria Italiana ai servizi della Sala blu – spiega Abiusi – ma da Trenord ci hanno detto che il personale, per una questione di copertura assicurativa, può arrivare solo fino al limite della stazione”. Da parte sua Expo non ha previsto la possibilità di andare a prendere i visitatori disabili e accompagnarli per 300 metri fino ai tornelli. Il servizio del Mobility center riguarda infatti solo il noleggio di mezzi all’interno del sito e l’incarico è stato affidato da Cascina Triulza a una società creata ad hoc, senza che Expo abbia predisposto alcun bando a riguardo. Con un risultato: il tratto tra stazione e tornelli è diventato una sorta di terra di nessuno, tanto che Trenord in un’email inviata ad Abiusi fa riferimento ai “disagi che ci sono stati segnalati anche da altri nostri viaggiatori a ridotta mobilità”.

volta però l’intervento dell’azienda ferroviaria sembra dare dei risultati. Quando alla visita prevista per il 5 settembre mancano cinque giorni, Abiusi riceve un’email di Expo che gli comunica che un operatore del Mobility center lo andrà a prendere con uno scooter tandem all’imbocco del sottopasso ferroviario. Tutto sembra a posto: ci sono volute un bel po’ di email e di telefonate, ma la soluzione è stata trovata, pensa Abiusi. E invece no. Perché la mattina in cui arriva a Expo con la figlia, scende dal treno e viene accompagnato da operatori della Sala blu fino alla fine del sottopasso. Ma qui non trova nessuno ad aspettarlo. “Di scooter tandem neppure l’ombra – racconta – attendiamo inutilmente oltre mezzora, poi il personale della Sala blu fa uno strappo alle regole e mi accompagna ai tornelli”.

Qui finalmente incontra l’addetto del Mobility center, ma Abiusi è arrabbiato: “Dieci giorni non sono bastati per rendere facile la visita di una persona disabile a Expo”. In ogni caso riceve garanzie che al ritorno non ci saranno più problemi. Ma alla sera, succedo di nuovo quello che non si aspetta: “Lo scooter tandem non era disponibile. Così con la carrozzina noleggiata sono uscito dal sito per raggiungere la stazione accompagnato da personale del Mobility center”. Nessuno però ha avvisato la sorveglianza ai metal detector e quattro vigilantes circondano Abiusi e lo bloccano togliendo le chiavi dal mezzo, che non potrebbe oltrepassare i tornelli. Il tutto finisce con una telefonata al 113: “Non potevo più andare né avanti né indietro. Mi sono sentito vittima di un sequestro di persona”.

Da Expo parlano di un’incomprensione fra Mobility center e Sala blu che quella mattina ha causato solo “un ritardo di 20 minuti”, a fronte di oltre 10mila noleggi di mezzi per disabili. “Peraltro – aggiunge la società – si trattava di una circostanza in cui si stava effettuando un supporto al visitatore ad hoc che normalmente non è previsto”. Ma è proprio il non avere previsto tale supporto ad avere causato più volte un rimpallo tra ferrovie ed Expo per chi dovesse intervenire in casi analoghi, come ammettono anche dal Mobility center, dove raccontano di essere intervenuti “in molti casi gratuitamente e violando le regole per portare persone disabili ai treni”.

Finché, dopo la vicenda di Abiusi, Trenord ha ottenuto che il personale della Sala blu possa arrivare fino agli ingressi di Expo. Un parziale lieto fine, quando però manca appena un mese al termine dell’esposizione. Dal canto suo Abiusi rimane amareggiato. E qualche giorni fa, ben due settimane dopo la sua visita, ha ricevuto dal servizio clienti di Expo un’email dopo le sue proteste: “Ci scusi per la tardiva risposta, ci auguriamo che nel frattempo abbia risolto il problema”. Per lui, una “presa per i fondelli”.

@gigi_gno

luigi.franco.lf@gmail.com

http://www.ilfattoquotidiano.it/

 

Partecipa alla discussione

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento

Devi essere Accesso effettuato per postare un commento.

Appuntamenti da non perdere!

San Benedetto
9 aprile 2017

XXVI Domenica delle Palme ‘Pasqua del Sordo’

Con il Movimento Apostolico Sordi e la collaborazione della Piccola Missione per i sordi e dell’Associazione Sordapicena – Cattedrale Santa Maria della Marina

Musica visiva – Esseri umani in LIS

Un sentito GRAZIE a chi ha dedicato tempo e passione a questo video. Grazie ...

Video da Youtube...

I blog di Società

di Franco Previte
Ass. Cristiani per Servire

Ignorando tristemente e totalmente i diritti umani, le “mattanze” procurate da menti malate: continuano!

“ Dopo l’attentato di Londra non bisogna alzare muri “(ammonisce il Segretario Generale della CEI Mons. Nunzio Galantino) Troppo spesso si...

Nessun commento

di Franco Previte
Ass. Cristiani per Servire

Sono necessarie ed impellenti Case di Riposo in Italia?

Data la crisi economica, politica, sociale in cui è “caduta” l’Italia, non solo sono necessarie, ma direi urgentissime, poco considerate, completamente...

Nessun commento

Spettacoli

Torino
Allestimento con ISSR Roma

‘Figli di un Dio minore’ al Teatro Erba

31 gennaio-4 febbraio. Allestimento con Istituto Sordi di Roma...

Nessun commento

Prossimi eventi

Valbrembo (BG)
Lunedi 1 maggio 2017

Parco Faunistico ‘Le Cornelle’ del”Associazione Sordi Cremaschi

Il ritrovo alle ore 9.45 presso l’ingresso del Parco Faunistico “Le Cornelle” in attesa del Consiglio Direttivo per distribuzione biglietti d’ingresso...

Nessun commento

Fisco e Lavoro

Roma
Le novità

Convivenze e unioni civili: circolare INPS su permessi e congedi

Ancora novità in materia di permessi e congedi per i lavoratori che assistono congiunti con gravi disabilità. Le rende operative una...

Nessun commento

Animali nel mondo

Azzano
Ettore era albino e nato sordo

Il paese saluta Ettore, il gigante buono mascotte del paese

Ettore se n'è andato una notte in silenzio; nella sua cuccia sono comparsi un lumino e un mazzetto di fiori .......

Nessun commento
Le notizie della settimana

Rai Video Caffè Paulista
Unica rete televisiva in Italia

Buon Compleanno Carosello! 60 candeline per un mito

Rovigo
Padre "disabile da 12 anni"

Oltre 30 ore su una barella, è una vergogna

Ultimi commenti
Chi: Sensoriali » LipNet, IA al servizio dei non udenti

LipNet, IA al servizio dei non udenti

Data: 23-11-2016

Chi: Sensoriali » Un cellulare dedicato alle persone sorde, la polizia stipula una convenzione con l’ENS

Un cellulare dedicato alle persone sorde, la polizia stipula una convenzione con l’ENS

Data: 11-11-2016

Utenti registrati
Iscriviti

Gestore di Sordionline

- Sordionline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per persone sorde